Quando uno smalto costa 3€

Quando uno smalto costa 3€….è mio. Non si discute. In particolare se parliamo di un marchio che mi piace come Lady Lya Bionature, che io ho abbondantemente acquistato a prezzo pieno (e già recensito, naturalmente, QUI, QUI,QUI e QUI, per esempio …).
Uno smalto da 12 ml, con formulazione priva di formaldeide, toluene, canfora, dbp, dalla buona resa e bei colori, non può lasciarmi indifferente se venduto a metà prezzo! E, sebbene ritenessi di aver già acquistato tutti i colori della gamma che m’interessavano, ho pensato che probabilmente sarebbe stato opportuno guardare meglio, cercare ancora, …di sicuro avrei trovato qualcosa d’interessante da prendere! Così è stato, ovviamente, perché ciò che a prezzo pieno non ti convince del tutto, al -50% può diventare una tentazione irresistibile!
Anzitutto ho fatto ampie scorte di basi e top-coat, perché li trovo ottimi ed uso solo loro da tempo ormai! Sono prodotti validissimi e, visto che se ne consumano notevoli quantità, ogni volta che vado a fare la spesa ne prendo uno, non si sa mai!
wp_20170128_20_34_33_pro
 
N.948
Un po’ 90’s, un po’ Kylie Jenner, il n.948 è perfettamente nelle mie corde! Inoltre visto il rilancio del malva nelle ultime tendenze make-up, mi pare anche piuttosto attuale. Si tratta in effetti di un bellissimo rosa antico con, appunto, una spiccata virata al malva. Se avete buona memoria vi ricorderà il “vincitore” della categoria make-up naturale dello scorso anno, ovvero il n.954 sempre di Lady Lya Bionature, ed in effetti non vi sbagliate! I colori sono praticamente identici, cambia solo il finish: colore saturo e pieno per il n.954, stesso colore ma con l’aggiunta di una perlescenza ben visibile per il n.948! Attenzione però, non parliamo comunque di glitter: queste particelle chiare conferiscono una certa luminosità d’insieme, senza risultare invadenti o visibili singolarmente! Bellissimo e anche performante: asciuga in fretta e dura tanto! A-D-O-R-O! 
 
N.951
Questo STUPENDO azzurro non poteva sfuggirmi in vista della mia trasferta romana di novembre e di certo non potevo presentarmi ad Italia VS Nuova Zelanda con unghie che non fossero rigorosamente azzurre! Perché poi usare gli smalti già in mio possesso quando potevo comprare uno nuovo tono di blu & co.? Mi sembra comprensibile! Affiancato al n.959 (capostipite della mia collezione Lady Lya e colore molto amato), si nota una buona dose di lavanda, oltre che una delicata perlescenza: questa componente fa si che l’effetto finale sia estremamente luminoso, brillante, senza che ci siano glitter! La performance è ottima, anche la stesura è semplice e veloce (le due passate canoniche sono però d’obbligo). Bello su unghie lunghe o corte, d’estate come d’inverno! Insomma, un azzurro-4-stagioni-per-tutte-le-occasioni! 
 
N.957
Un colore del tutto inusuale per me! Probabilmente non indossavo qualcosa del genere dal ’96! Si tratta di un cioccolato in verità molto interessante ma che io avevo immancabilmente snobbato fino a quando lo sconto del 50% me l’ha reso appetibile! Persino a 3€ non mi convinceva del tutto e sono rimasta parecchio dubbiosa fino al mio arrivo a casa, quando l’ho indossato e …..SBAM! Amore! Mi piace il fatto che sia freddo e pieno, senza iridescenze/perlescenze/brillii di sorta! Per raggiungere un buon grado d’intensità occorrono anche in questo caso due passate, ma non diventa troppo spesso e l’asciugatura non ne risulta penalizzata o rallentata in alcun modo (sempre con le dovute accortezze)! Di sicuro è un colore perfettamente fall/winter!
 Naturalmente i miei buoni propositi per il nuovo anno comprendono, tra le altre cose, non acquistare più smalti. Ma non è ben chiaro se questo valga anche per quelli in saldo…
Ad ogni modo…giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
L.
Modificate in Lumia Selfie
Annunci

Metti lo smalto, togli lo smalto

Se amate l’universo della manicure fai da te, vi sarete trovate di fronte alla spinosa questione “solvente”.
Già, perché lo smalto andrà pur tolto in qualche modo e, visto che su questo blog lo smalto è un tema alquanto ricorrente, mi sento in dovere oggi di parlarne.
Le nostre priorità dovrebbero essere: cercare prodotti validi che facciano il loro sporco lavoro velocemente e in maniera impeccabile e, al tempo stesso, non siano eccessivamente aggressivi tanto da poter danneggiare le unghie (abbiano, come dire, il classico “inci accettabile”). Ah, dimenticavo! Ovviamente se spendiamo 4 o 5 euro per uno smalto, di certo non vorremmo spender di più per un solvente, giusto? Per cui lo vogliamo low cost. Molto low cost.
Parliamo di me: faccio la manicure costantemente 2 volte a settimana per mantenere le mani in ordine. Ovviamente nei ritagli di tempo, in genere mi capita a tarda sera prima di andare a dormire. Ebbene mi serve qualcosa di molto pratico e rapido perché, davvero, non ho tempo da perdere!
Il barattolino levasmalto è di sicuro la scelta più azzeccata in tal senso! Nulla di più comodo è stato inventato (io gli darei il Nobel), lo adoro! Veloce, funzionale, zero spreco di dischetti di cotone: in men che non si dica lo smalto è rimosso! Permette inoltre di poter intervenire in maniera mirata su un’unghia per volta, cosa non da poco se si desidera rimuovere una sola sbeccatura senza compromettere tutto il resto della manicure. Dura tanto ed in commercio si trovano parecchie alternative di facile reperibilità, valide e low cost, come per esempio….
 
KIKO Nail Polish Remover Fast & Easy Acetone Free
wp_20161022_21_06_42_pro
phototext_636140415205314719
Ottimo! Rimuove lo smalto rapidamente, dura molto, ha un costo nella media ed è facilmente reperibile (Kiko, ormai, è un po’ ovunque). Il suo inci è assolutamente accettabile e non lo trovo minimamente aggressivo. Per il tutto il tempo in cui l’ho usato (ben 3 confezioni di seguito) le unghie non ne hanno minimamente risentito, tutt’altro! Che sia merito di quel goccino di olio di mandorle presente in formula? Chissà! Tuttavia sebbene Kiko sia proprio nell’Ipercoop dove vado abitualmente a fare la spesa, per me è sempre un po’ difficile andarci poiché entrando direttamente con il carrello nell’ipermercato, me ne ricordo quando ormai è troppo tardi (dentro in genere c’è sempre una bolgia infernale ed il carrello non posso certo lasciarlo incustodito fuori….)! 
 
MISS BROADWAY Levasmalto a Immersione Ultra Rapido
wp_20161022_21_05_38_pro
wp_20160430_19_48_40_pro
Questo simpatico barattolino lo acquisto all’Ipercoop, nel momento in cui dimentico, appunto, di entrare da Kiko! Attenzione però: in giro c’è anche un’altra versione con un nuovo pack che, purtroppo, ha un INCI notevolmente peggiore! Siamo sulla stessa fascia di prezzo e anche questo come il Kiko è senza acetone, ma lo trovo un po’ più aggressivo a lungo andare e mi pare che duri anche meno! In generale le mie unghie stanno benone, non me ne lamento (penso che nel quadro generale del mio decadimento psico-fisico, siano nettamente sopra la media rispetto a tutto il resto), però ho notato che immediatamente dopo aver rimosso lo smalto e lavato le mani, devo applicare un po’ di crema sulle unghie perché appaiono incredibilmente secche! E, a volte, tendono lievemente a sfaldarsi.
 
AVRIL Le Dissolvant sans acétone
wp_20161022_21_11_27_pro
wp_20161106_11_24_07_pro
Una versione in formato “boccetta” non può mancare d’estate per rimuovere lo smalto dalle unghie dei piedi, naturalmente. Ed in questo caso i piedi si beccano il prodotto migliore (controtendenza con quanto di solito avviene)! Di levasmalto “naturali” ne ho provati (Benecos, Sante, …) ma il migliore è lui, senza dubbio! E’ profumato e questo lo rende di gradevole utilizzo! E’ performante e svolge bene il suo lavoro oltre che avere un prezzo onesto unito ad un’ottima qualità ed una quantità conveniente! Unico, grande neo: per me è disponibile solo on-line e per di più anche se molti e-commerce hanno Avril, in pochi hanno la linea nails , mah(come diceva giustamente Tiziano “non me lo so spiegare, io”)…
 
 
beauty tips per unghie sane
Per quanto uno smalto possa essere “naturale” indubbiamente rappresenta uno stress per le unghie, specie se lo indossate costantemente….e non sarò di certo io a dirvi di fare il contrario!! Dunque, come mi comporto per arginare i danni?
  1. Anzitutto se so di dover rimanere confinata in casa, la prima cosa che faccio è togliere lo smalto! Conducendo io vita monastica ultimamente, i miei week-end sono casalinghi (con al massimo capatina all’Ipercoop per fare la spesa, il mio top di vita mondana), per cui tolgo lo smalto appena arrivata a casa dal lavoro (il sabato intorno alle 13,30) per poi riapplicarlo solo la domenica sera/notte (e andare a dormire in stile Tutankhamon d’inverno, Uomo Vitruviano d’estate). Se i vostri week-end sono più interessanti dei miei, …buon per voi! Scegliete dunque un momento della giornata in cui siete in casa, anche solo il tempo di doccia & capelli!)  
  2. Attenzione a rimuovere lo smalto completamente! Se il barattolino è in dirittura d’arrivo può accadere che tolga il grosso, ma lasci una patina colorata, anche sui polpastrelli: in genere ci ritorno con un cotoncino imbevuto di solvente Avril.
  3. Per circa 1 giorno e mezzo la settimana dunque ho modo di far “respirare” l’unghia e di darle il giusto grado d’idratazione. Si perché un altro step fondamentale è applicare costantemente un po’ di burro di karitè (che dovrebbe contribuire a “sbiancarle”), o semplicemente la vostra crema mani, oppure un qualunque idratante (l’olio d’oliva che avete in dispensa andrà benone)!
  4. Ricordate, infine, che le unghie vanno accorciate con la lima (di quelle larghe, in cartone) e non tagliate!! Vi sorprenderà la differenza! Dimenticherete unghie sfaldate e deboli ed il letto ungueale si allungherà visibilmente!
Come potete vedere nessuna beauty routine lunga e complessa, ma piccoli accorgimenti: poco sbattimento e molto divertimento, perché la manicure è un bellissimo gioco!
 
L.
 
 

 

Ottobre si tinge di Avril

Cosa succede se avete messo gli occhi su alcuni smalti dai colori estivi ma vi capita di poterli ordinare solo a fine agosto? Semplice: li indossate lo stesso sperando in un buon Settembre e magari anche Ottobre (in Puglia è possibile, del resto!)….
A questo giro sono tutti smalti Avril, la cui gamma è andata via via arricchendosi negli ultimi tempi: il piccolo formato, il prezzo accattivante, la vasta scelta di colori uniti ad una buona qualità e ottime performances fanno si che ci si conceda qualche smaltino in più (di cui teoricamente potremmo fare a meno), magari osando colori stravaganti o diversi da quanto s’indossa in genere!
wp_20160921_13_46_28_pro
 
Mi piace ricordare ogni volta che gli smalti Avril sono 7 free (privi di parabeni, formaldeide, ftalati, toluene, xylene, canfora, colofonia…)! Purtroppo non tutti gli e-commerce che hanno il marchio Avril hanno anche gli smalti, per cui quando li trovo cerco sempre di prenderne 3 o 4 e mi metto l’anima in pace per un po’ (tutti e quattro infatti provengono dal mio ultimo ordine presso “Il Giardino di Arianna”, e-shop storico che consiglio caldamente)!  
 
AVRIL JAUNE JONQUILLE N.632
Il colore perfetto per tornare in ufficio? Un bel giallo, ovviamente, perché siamo donne serie e poco appariscenti! O forse perché il N.632 è esattamente un giallo post-it? Potrebbe anche essere! 
Ad ogni modo desideravo un giallo da tempo, ma che non fosse fluo, né tendente all’arancio né al verde e devo dire che il tenero colore delle Giunchiglie si è rivelato adorabile!
Tuttavia come ogni colore pastello contenente una buona dose di bianco, anche questo non si è dimostrato il più semplice nell’applicazione: persino dopo le canoniche 2 passate non tutte le striature vengono coperte perfettamente! Il risultato non è impeccabile, ma 3 passate +base + top coat sono improponibili, visto che lo spessore è già notevole! Le perfezioniste sono avvisate! Comunque molto carino sia su mani che su piedi (preferibilmente non troppo abbronzati, ma per questo aspetto non corro rischi, si sa)!
 
AVRIL ROUGE HIBISCUS N.561
Non paga di tutti i toni di rosso che avevo già, mi sono lasciata tentare da questo bell’Ibisco. Ora, parliamone: il colore, per carità, è indubbiamente bello, ma niente di introvabile o talmente particolare da renderlo imperdibile. Potrei definirlo un rosso Ferrari classico, tanto per rendere l’idea. Di quelli che stanno bene un po’ a tutte e in qualunque stagione. Se voleste farvi tentare da un rosso potreste puntare su questo senza paura di sbagliare.
La straordinarietà di questo smalto, invece, è la sua impareggiabile coprenza! Le foto che ho deciso di mostrarvi, non a caso, sono state scattate con la mia solita base LadyLya (smalto indurente) e UNA SOLA passata di Hibiscus. Stop. Non una seconda passata, non il top coat e il risultato è quasi perfetto!
Facile, veloce, ideale anche per le non-addette-ai-lavori,… anche quando sentite dalla tv in camera che è appena cominciato Grey’s Anatomy e non avete tempo da perdere…. (dott. Hunt, sono tua!)
 
AVRIL SABLE DORE’ NACRE’ N.06
Oh, finalmente un colore diverso! Francamente non lo definirei un “sabbia”, come il suo nome del resto potrebbe indurre a supporre. E’ quasi un platino chiaro che, con il variare della luce, assume a tratti un bel color “perla”. La sua consistenza fluida e coprente vi stupirà: nessuna incertezza di colore, sin dalla prima passata si stende perfettamente ed ha un buon grado di coprenza (infatti confrontando il risultato dopo 1 sola passata e dopo 2 passate non cambia di molto, ad ogni modo in foto le passate sono 2). E’ luminoso, sofisticato senza scadere nel “datato” o troppo “classico”. 
 
AVRIL ROUGE VERMILLON N.33  
Sempre perché di rossi non se ne hanno mai abbastanza! Ma questo qui….parliamone! Il meraviglioso, vibrante, seducente, goloso colore delle ciliegie candite! Non che io non ce l’avessi già (Vintage Red di Benecos, tra l’altro riassortito quest’estate…! Ma perché non comprare un dupe, in fondo!). Le foto parlano da sole, è quasi superfluo commentare! Il colore è spettacolare e per le amanti del rosso è irrinunciabile! Ma non solo: rappresenta un classico rivisitato. Perfetto in ogni occasione, come solo un rosso sa essere, ma con un pizzico di brio e originalità.
 
E mentre sono già intenta a scegliere i prossimi colori da infilare nel carrello, mastico i soliti buoni propositi: non esagerare, per esempio, che di smalti ne ho fin troppi; oppure di consultare le nuove tendenze, che teoricamente è sempre una buona idea. Magari prendere qualcosa di più adatto alla stagione invernale, qualcosa di scuro e magari più tranquillo. E di certo non un altro rosso, per carità!
…E penso che un bel verdino potrebbe fare al caso mio  😉
 
L.
phototext_636100825815583171

Benecosummer

Continua la febbre da Benecos e, per questa estate 2016, ho voluto aggiungere altri colori alla mia sempre più nutrita collezione di smalti (in fondo non ne ho tanti, dai!), confidando nel nuovo pennellino che già dagli ultimi acquisti mi ha regalato nuove soddisfazioni!
La mia scelta è ricaduta su colori pastello che, me ne darete atto, mancano quasi del tutto dalle precedenti referenze mostrate (io, donna sobria).
 
BE MY BABY
Nella mia immaginazione sarebbe dovuto essere un rosa pastello chiarissimo ma coprente, una sorta di equivalente “femminuccia” di Ice Ice Baby! Invece è un colore lattiginoso, che necessita di almeno due passate per essere a malapena visibile, ma sempre in trasparenza. Se infatti avete macchie sulle unghie (come quelle odiose macchiette bianche derivanti da mancanza di calcio, secondo alcuni, mancanza di ferro, secondo altri) rinunciateci perché si vedrebbero. Nonostante si sia rivelato tutt’altro, devo ammettere che il risultato finale mi ha completamente conquistata!! Richiede sicuramente una manicure di precisione, in fatto di forma e lunghezza delle unghie, cosa che con smalti coprenti si riesce ad ovviare (anche se sarebbe sempre auspicabile).
Una manicure classica che da il meglio su una mano affusolata, lievemente abbronzata ed unghie medio-lunghe, preferibilmente tendenti allo squadrato, a mio avviso. Inoltre è il look ideale per un primo appuntamento perché, diciamocelo, l’uomo medio checché ne dica, adora questo tipo di manicure molto raffinata!
 
VINTAGE RED
Un riacquisto, ebbene si! Quante volte capita di finire uno smalto, avendone tanti a disposizione? Molto di rado, vero? Ma se lo smalto in questione probabilmente si candida ad essere il vostro preferito nonché il “rosso perfetto”, capirete bene che per un’estimatrice delle unghie rosse non era davvero il caso di rimanerne sprovvista a lungo! Ho deciso di acquistarlo dal sito Ecco-Verde perché, proprio in virtù dell’alta rotazione dei prodotti, avrei avuto maggiori chances di trovare il nuovo applicatore e così è stato (urrà)! Il tono di rosso è quel meraviglioso colore delle ciliegie candite (avete presente quelle in vaschette trasparenti, rosse e verdi, molto in voga negli anni 80 per decorare le torte?)! Il nuovo pennellino completa la meraviglia: perfettamente a misura d’unghia garantisce un’applicazione impeccabile! Purtroppo non lo trovo tra gli smalti più performanti della mia collection: non è una manicure che possa ambire ad arrivare al quarto giorno, tuttavia è un colore talmente bello da perdonargli questi piccoli cedimenti!
 
MINTY DAY
Nome super carino a parte, questo verdino pastello tenue è un color menta non troppo deciso, nel senso che potrebbe facilmente essere scambiato per un celeste. Infatti, sebbene accostati possano non sembrarlo, sull’unghia Minty Day e Ice Ice Baby potrebbero essere confusi, con la differenza che il secondo è senza ombra di dubbio più acceso ed intenso! Avrei sperato in un menta più deciso, a dire il vero! Sono anche piuttosto simili nell’applicazione: la texture è densa e la prima passata lascia una serie di striature; la seconda, invece, va ad uniformare il tutto senza creare spessore o lasciar intravvedere il disastro della precedente. Ad ogni modo è carino, estivo, meglio su mani un po’ abbronzate (perché se avete pelle chiara dal sottotono caldo, tirerà fuori quel pizzico di giallino in più di cui noi donne di Springfield faremmo volentieri a meno). Se voleste osare una terza passata per intensificare ulteriormente il colore, penso che si rischierebbe un effetto dozzinale di unghia spessa e manicure pasticciona…
 
Vorrei mettere un freno a questa mia insana passione per gli smalti (che mi condurrà sul lastrico) dico davvero, ma Benecos ha da poco messo sul mercato una nuova collezione con 2 smalti a cui darei volentieri un’occhiata più da vicino! Posso io esimermi?
WP_20160717_12_27_24_Pro
Ad ogni modo ce n’è per tutti i gusti: Be My Baby è un superclassico sempre amatissimo, Minty Day per chi vuole osare ma non troppo…magari giusto per qualche giorno in spiaggia, e poi c’è l’intramontabile rosso geranio del Vintage Red che batte tutti e si riconferma colore del cuore anche per questa estate 2016!
 
L.   

Benecospring

Gli smalti Benecos sono una vera e propria tentazione per chi, come me, ama cambiare di continuo. Ho tanti smalti…. ma ne vorrei ancora e ancora (e ancora e ancora)…(e ancora): faccio la manicure 2 volte a settimana (nottetempo…e poi vado a dormire in stile Tutankhamon) e li uso tutti a rotazione. Arriva un momento in cui, però, ho “bisogno” di qualche nuovo colore (in fondo quando uno smalto costa meno di €4,00 una povera donna può levarsi lo sfizio, giusto?)
Non sono i miei preferiti in quanto a resa (penso che gli Avril siano migliori e anche i LadyLya) ma hanno dalla loro comunque un ottimo rapporto qualità prezzo, una buona formulazione (sono, lo ricordo, 5 free: privi di formaldehydes, camphor, colophony, phthalates, toluene) e splendidi colori (ricordate il Vintage Red, il Deep Plum, per non parlare di Ice Ice Baby, Oh La La! e Green Way?)
Come resistere, infine, a questi nomi così carini???
Per questa primavera sono un po’ fissa con toni romantici e intensi del rosa/viola (dotati di nomi altrettanto intriganti)…non so se si capirà…
 
DESIRE
Niente di nuovo, e neanche particolarmente primaverile a dire il vero, semplicemente una versione del Deep Plum meno violaceo, con un colore più pieno e senza quella scia di iridescenza bianca che poi, una volta steso sull’unghia, si perdeva quasi del tutto. Più tendente al melanzana che al prugna, le due passate non sono indispensabili ma è certo che il colore risulterà più intenso! E surprise surprise: un nuovo pennellino,più corto e grosso che facilita l’applicazione ed intensifica il colore! Il risultato finale vi sorprenderà!
 
WILD ORCHID
Un tono di rosso carminio che, personalmente, adoro! In effetti è il tipico colore che mi piace indossare anche sulle labbra: brillante, ricercato. Conferisce alle mani un pizzico di femminilità in più, stupendo su unghie lunghe o corte! Lo vedo inoltre particolarmente adatto a carnagioni chiare, che fa risaltare in modo sofisticato! Purtroppo il mio ha ancora il vecchio applicatore, altrimenti credo che col nuovo pennellino largo il risultato sarebbe stato ancora più pieno! Sono imbestialita, giuro!!
 
MY SECRET
Un colore bellissimo, una sorta di ciclamino con un tocco di malva….e per fortuna ho avuto il piacere di trovare il nuovo pennellino (che, lo confermo: fa la differenza!). Intenso sì, ma anche per chi non ama particolarmente osare! L’adesivo che noterete sulla confezione sta ad indicare che questo smalto è stato premiato dalla famosa rivista tedesca Öko-Test. Molto carino e non necessariamente solo primaverile!
 
Dal mio punto di vista la resa di questi smalti è nettamente migliorata, pare quasi che la formulazione abbia subito un restyling ed anche il pack, sapientemente rinnovato, contribuisce ad un’ottima manicure di qualità! Nessuno di questi colori è una completa novità nella mia collezione: un buon dupe del Wild Orchid potrebbe essere, ad esempio, il Bourgogne di Avril; o ancora il 955 di Lady Lya potrebbe ricordare il My Secret.
 
Naturalmente menzione d’onore a due smalti Lady Lya che ho già comprato più volte, senza i quali la manicure no…non è la stessa: lo Smalto Indurente e lo Smalto Top Coat Ultra Brillante. E’ certo che questi due sanno quel che fanno….e lo fanno maledettamente bene!!
WP_20160522_16_22_40_Pro
 
Ho già puntato 2 o 3 altri colori della gamma Benecos ed ho in programma anche un riacquisto…sperando nel nuovo pennellino (che è stato l’assoluto trionfatore di questo post, diciamolo)!
 
L.
WP_20160522_16_18_53_Pro

smalti SBERLUCCICANTI

Ultimamente mi sono fatta tentare da una categoria di smalti assolutamente non-da-me.
Molto spesso abbiamo un po’ troppi paletti: e.. “questo non si usa”….e “questo non è da me” …. e …”questo è da ragazzina”…. ma anche “questo è da vecchia….”…. insomma! Chi stabilisce tutte queste regole se non io stessa? Dunque sono in totale diritto di ribaltarle, se mi va.
Mentre all’Ipercoop tentavo di mettere insieme la cena della Vigilia di Natale, nel giro obbligatorio davanti allo pseudo-espositore di Lady Lya, i miei fari si sono puntati su alcuni smaltini ingiustamente ignorati (sempre per il principio di cui sopra). E poi avevo un gran bisogno di qualche sberluccichìo
 
Lady Lya Bionature N 944
Dalla boccetta sembra un simil-lilla glitterato, una volta applicato, invece, si rivela un rosa molto chiaro e cangiante, con riflessi glicine. In particolari condizioni di luce potrebbe apparire quasi un bianco perlato (brutta parola, lo so… ma era inevitabile! Vi ho catapultate direttamente nei gloriosi anni 80, vero?!). Le abituali 2 passate diventano assolutamente obbligatorie con questo smalto e il top coat gli conferirà ulteriore brillantezza. Penso che l’unghia corta tendenzialmente squadrata sia quasi indispensabile con questo colore, proprio per evitare il temuto “effetto anni 80” già citato (immaginate questo colore su un’unghia lunga e arrotondata??! Degno di una telenovelas sudamericana!). Sebbene possa essere considerato un colore prettamente primaverile, la sua glaciale brillantezza me lo sta facendo apprezzare molto in questa stagione!
 
Lady Lya Bionature  N.945
Facciamo un salto di circa 10 anni e tuffiamoci negli altrettanto gloriosi anni 90! Anni in cui questi toni di bronzo spopolavano e gli sberluccichii venivano ancora visti di buon occhio! Dalla boccetta appare, appunto, un bronzo: una volta applicato, invece, sembra più un color oro! Le passate devono essere anche in questo caso rigorosamente 2 e il risultato non è affatto pacchiano! In altri termini non è quel tipico “dorato” da sfoggiare per le feste, intendiamoci! E’ un po’ un colore 4 stagioni, da indossare con l’abbronzatura o senza, luminoso e raffinato, per unghia lunga o corta… insomma! In ogni caso andrà benone!
Zoya “Happi”
Non ha veri e propri sberluccichii, ma una cangianza niente male, per cui entra di diritto in questo post! E poi ho preso ad usarlo piuttosto di frequente (è un periodo in cui uso molto il rosa, sia nel make-up che nell’abbigliamento)! In un raptus di pulizie ho riesumato in un cassetto alcuni smalti Kiko della mia vita precedente (cestinati, tanto non li usavo da anni e non avevo di certo intenzione di riprendere ora) e questo, che la mia tenera nipotina si è fatta astutamente regalare in un centro estetico e naturalmente è presto finito nelle mie grinfie. Prendendo la boccetta mi sono resa conto che gli smalti Zoya sono privi di DBP, toluene, formaldeide e canfora (doppiamente brava la nipotina!). Il colore è un bel rosa intenso con un forte riflesso verde/oro, molto carino! Per non parlare della sua durata stupefacente! Tanto da meritare una conoscenza più approfondita (costi permettendo)!
Mentre Zoya è stata una piacevole scoperta, di Lady Lya Bionature ho avuto modo di parlarne molto spesso (il 954 ad esempio è stato il mio smalto top del 2015! Ma ne ho parlato anche QUI e QUI)! Per quelle che sono le mie esigenze (ossia che uno smalto duri intatto per almeno 3 gg) si sono rivelati sempre affidabili! E non escludo il fatto che possano durare anche di più, solo che io rinnovo la manicure 2 volte a settimana dunque non ho modo di verificarlo! La quantità e il prezzo sono assolutamente proporzionati, il pennellino è ideale per un’applicazione veloce ma precisa, la sua formulazione è tale da rispettare l’unghia, nei limiti del possibile! La gamma di colori sarebbe a mio avviso da ampliare, ma quelli che ho collezionato sino ad ora non mi hanno mai delusa in fatto di resa & brillantezza! Siete avvisate però: gli sberluccichii sono un pochino più rognosi degli altri da levar via!
 
Ma, onestamente … non sono colori da vecchia, vero?!
 
L.

WP_20160113_20_28_08_Pro

VOGLIO COLORE! smalti estivi ft. Avril

Sono secoli che non portavo le unghie così colorate, ma quest’estate ho una nuova, incredibile, esplosiva voglia di colore (niente da ricollegare a buon umore, gioia di vivere, felicità, la vita che ci sorride….assolutamente no)! Forse semplicemente con l’avanzare dell’età ci si rimbambisce, chissà. Ad ogni modo sto facendo il pieno di nuovi smalti e, se il colore non è vivace & brillante, non lo voglio!
I tre smalti Benecos (eccoli!) mi hanno accompagnata felicemente durante maggio e giugno, ma era tempo di procacciarmene di nuovi (posso io trascorrere l’estate con 3 smalti? Non scherziamo!). Gli smalti Avril, di cui ho ampiamente parlato in un paio di altri post (QUI e QUI) hanno una gamma di colori così allettante ed inoltre, se consideriamo il prezzo contenuto e il piccolo formato, possiamo tranquillamente concedercene qualcuno in più senza sensi di colpa.
Detto…fatto!
N.68 TORQUOISE NACRE’
Turchese? E’ bello, ma non si può definire un turchese! E’ più un celeste polvere metallizzato!
090720152553

N.68 TORQUOISE NACRE’

090720152552

N.37 PISTACHE
Davvero bello! Unica pecca: nonostante le 2 passate effettuate, ci sono comunque delle striature, il colore non è completamente uniforme. E’ un difetto davvero poco visibile, ma ugualmente da segnalare! Tuttavia il colore è talmente carino da farsi perdonare questa bassa prestazione!
130720152582

N.37 PISTACHE

         130720152581          130720152584

N.34 MELON

Dalla boccetta sembrava aver quasi una lieve iridescenza, ma una volta applicato sull’unghia risulta semplicemente un colore luminoso, ma non troppo coprente (meno degli altri). Penso che su una mano abbronzata possa dare il meglio…
160720152604

N.34 MELON

160720152602

N.57 ROSE BOLLYWOOD
E’ un bellissimo fucsia freddo, non fluo e non eccessivamente appariscente….insomma, un colore davvero per tutte!
200720152627

N.57 ROSE BOLLYWOOD

200720152626     210720152638

 
Tutti gli smalti sono stati applicati con base-coat + 2 passate+ top-coat ed hanno una buona durata (da considerare che io cambio lo smalto ogni 3/4 giorni). Il formato è di 7 ml per €2,80 circa e sono in vendita in svariati e-commerce (io li compro in genere su Amici di Natura o su Il Giardino di Arianna). Mi preme sempre ricordare che uno smalto non può ancora definirsi “naturale”, ma questi pionieri (assieme ai Benecos, i Lady Lya, gli Intensae, ecc..) non contengono le sostanze più dannose! In particolare gli Avril sono privi di parabeni, formaldeide, ftalati, toluene, xylene, canfora, colofonia!
…e, se steste pensando che questi colori non sono adatti ad una over 30, tenetevelo per voi!
Enjoy!
200720152632
L.

unghie P/E feat. Benecos!

Nel mio post introduttivo sugli smalti naturali (QUI), non avevo espresso chissà quale amore nei confronti del mio primo smalto Benecos (Vintage Red) in termini di resa, durata, packaging (insomma…tutto fuorché il colore che era e rimane tuttora uno dei miei rossi preferiti); da allora ne sono passati di smalti sotto i ponti e sono stata particolarmente contenta di ricredermi poiché, in fin dei conti, con l’applicatore alla fine ho fatto amicizia e dopotutto basta un top coat per migliorare nettamente la durata del Vintage Red e del Deep Purple (acquisto successivo, già incontrato QUI). Avevo alcuni colori in wish list da una vita: essendo, per i miei canoni, tipicamente P/E ho temporeggiato fino al 1° maggio, data in cui li ho fatti miei senza ulteriori indugi!

ICE ICE BABY!  Come resistere ad un nome così?! (le più vetuste ricorderanno l’omonima canzone di Vanilla Ice, il rapper con la pettinatura-alla-Brandon-Walsh ). Tra l’altro sbavavo da tempo dietro il Kiki di Intensae ma mi domandavo se fosse opportuno spendere 17€ per uno smalto (azzurro, poi!).  Da chi me l’ha visto indosso è stato unanimemente giudicato “molto bello…ma-non-da-te” (io, regina delle tenebre). A me, invece, fa impazzire…

080520152356

Ice Ice Baby!

070520152346080520152357

OH LALA!  Uno strepitoso, vibrante rosa intenso ed acceso! Ad una prima passata può sembrare quasi fluo…è bellissimo!!

100520152379

Oh Lala

100520152381 100520152380

GREEN WAY  Se l’acquistate credendo, come me, che si tratti di un verde tendente al turchese, vi sbagliate di grosso: è un vivo, splendente verde smeraldo! L’unico dei 3 che può risultare sufficientemente coprente anche con una sola passata! Non è quello che mi aspettavo, ma comunque molto bello!

130520152390

Green Way

130520152393130520152394

Approfittando del fatto che avevo terminato il base+top coat di Avril, l’ho rimpiazzato con il CRYSTAL (il formato da 7ml per un top coat forse è un po’ troppo piccolo considerato l’uso che se ne fa, per cui i 9 ml di Benecos dovrebbero tornarmi utili….). Come top coat si sta rivelando ottimo, mi piace in particolar modo il fatto che sia parecchio liquido, il che è ideale: in questo modo si stende sull’unghia molto più rapidamente e senza fare troppo “spessore”!

170520152406

Crystal

Nelle foto ciascuno smalto è stato applicato con 2 passate e Storm (QUI) come base! Ricordo che gli tutti gli smalti Benecos sono in formato da 9 ml per €3,99 cad. e non contengono formaldeidi dannosi, toluene, ftalati e canfora. Io li ho acquistati su Ecco-Verde (n.b. la spedizione è stata nettamente velocizzata), ma sono facilmente reperibili in molti e-commerce e in negozi fisici ammesso che abbiate la fortuna di avere nella vostra città una Bioprofumeria! L.

smalti “naturali”: update!

Prendete degli smalti di piccole dimensioni, che non ingombrino e non vadano sprecati; che siano super-economici e che non vi faccia male al portafogli comprarne più di uno; che abbiate la possibilità di scegliere tra oltre 30 colori, tutti bellissimi; che non abbiano, ovviamente, gli ingredienti più nocivi e che, infine, assicurino una buona durata!
Ebbene gli smalti Avril sono tutto questo e molto altro. In un mio precedente post (QUI) ho già abbondantemente vantato questi smalti e, con il passare del tempo e provandone di nuovi, ho potuto consolidare la mia devozione nei loro confronti!
La gamma di colori è vasta ma non così tanto da mandarti in confusione; per chi ama cambiare continuamente, sono l’ideale: un formato classico da 12 ml andrebbe per la maggior parte perduto (chi mai è riuscita a finire uno smalto in formato standard avendone tanti a disposizione?). L’applicatore è sufficientemente largo, la stesura è facile vista la consistenza densa, asciugano velocemente ed i colori sono brillanti esattamente come si vedono in boccetta! La seconda passata assicura un colore pieno e una durata ottima (almeno per i miei standard! Non pretendo certo che lo smalto resista senza una sbeccatura per 10 gg…)   
Di tanto in tanto in questi mesi ne ho inserito uno nei miei ordini…..il difficile è stabilire quali tra questi mi piace di più!!
N.19 ROUGE OPERA
231120141511231120141512
N.82 PRUNE
111220141621111220141625
N.65 LAPIS LAZULI
110120151792110120151791
N.75 ULTRAVIOLET
010320152047010320152045
Lo smalto Benecos è stato un mio grande “rivalutato”: con una buona base come Storm (vedi QUI) e un top-coat la sua durata, che sulle prime mi era sembrata piuttosto scarsa, aumenta notevolmente! Ho deciso di dargli fiducia acquistando
DEEP PLUM
080320152120080320152115
Se siete tra coloro che fanno una distinzione stagionale dei colori, questa selezione ne racchiude 4 (5 assieme al Bourgogne) adatti all’autunno-inverno: intensi, brillanti ma niente colori pastello o fluo! Per quelli ci penseremo a breve…
L.

unghie in TEMPESTA

Gli INTENSAE 5 FREE sono smalti formulati senza, appunto, i 5 ingredienti più dannosi e normalmente presenti negli smalti in commercio: Formaldeide, Toulene, DBP, Canfora e Resine della Formaldeide. Gli ideatori/produttori Christian Roman and James Samuel hanno dato vita ad una linea lussuosa di smalti non solo natural oriented, ma anche estremamente glamour e performanti. Se siete delle fanatiche di manicure & co. non potrete lasciarveli scappare!!
Ciascuno smalto si aggira mediamente attorno ai 17€ (li trovate in vendita su ENatural) ed io li sto corteggiando da un po’: per il momento ho deciso di investire sul trattamento, che mi sembra sempre un ottimo punto di partenza!
150220151984

Intensae base coat STORM

base coat STORM  – INTENSAE- 12 ml €16,95

INCI: BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL, GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, NITROCELLULOSE, ISOPROPYL ALCOHOL, TRIMETHYL PENTANYL DIISOBUTYRATE, n-BUTYL ALCOHOL, DIISOBUTYL ADIPATE, BENZOPHENONE-1, ETOCRYLENE, GARLIC OIL, SD ALCOHOL 40-B, BLUE 1, YELLOW 11
Personalmente credo molto nell’importanza di utilizzare una buona base coat: ciò che va a diretto contatto con l’unghia deve essere quanto più possibile sano (nel limite di uno smalto…); inoltre se amate sbizzarrirvi con colori sgargianti o magari molto scuri avrete notato che spesso una volta rimosso lo smalto, l’unghia rimane ancora “macchiata”, come se avesse in parte assorbito il colore. Ebbene, l’uso della base serve anche a creare una sorta di “barriera” che vada a frapporsi tra l’unghia e il colore vero e proprio, proteggendola in qualche modo. Inoltre servirà ad agevolare la stesura dello smalto e migliorarne le prestazioni.
Nel dettaglio Storm non è di certo una base qualunque! Si tratta di una base multivitaminica, contenente manganese, vitamina B6, vitamina C, rame, selenio, fosforo, vitamina B1 e calcio. Un mix ideato per mantenere l’unghia forte e sana e promuoverne la crescita. Il suo color azzurro, infine, neutralizza l’ingiallimento rendendola più brillante e otticamente sbiancata: per cui se vi piace portare le unghie au naturel, Storm è bello da indossare senza aggiunta di altro.
Come base, invece, è ideale: si applica rapidamente, asciuga in fretta ed è possibile stendere praticamente da subito lo smalto colorato! Quanto ad effetti indurenti e/o rinforzanti, questo si appurerà sul lungo periodo ma già da subito ho potuto apprezzare una certa inedita robustezza! Non che le mie unghie fossero fragili, ma dopo alcuni mesi di Storm sono ulteriormente migliorate sotto tutti i punti di vista!
150220151981
Ora l’interrogativo è: quanto riuscirò a resistere prima di acquistare l’intera collezione?! Che qualcuno mi fermi!!
L.