La biocolazione, d’estate..

La colazione, chi mai l’avrebbe detto (visto mamma? Ci ho messo più di trent’anni a capirlo ma ci sono arrivata), è il pasto a cui tengo di più e su cui mi arrovello di continuo affinché accompagni le mie esigenze, che sono sempre in fermento. Se mi sento a terra punto sulla colazione, se arrivo affamata allo spuntino la integro, se sono in fase d’intestino pigro la vario…insomma! E’ continuamente work in progress!

Da svariati mesi a questa parte, ecco cosa mangio dalle 6,30 alle 6,55 facendo zapping su You Tube oppure, se mi va male, guardando Dr.Oz (per non più di 20 secondi) oppure Will & Grace (per non più di 5 minuti)…
 
Le mie adorate gallette con il cioccolato sono state per qualche settimana desaparecidos all’Ipercoop e, non volendo assolutamente rinunciare alla mia parentesi dolce mattutina, ho puntato su semplici gallette con un velo di confettura. In genere preferisco gallette di riso perché hanno un gusto molto delicato che ben si presta ad accompagnare sapori più intensi. Le scelgo sempre Bio e Gluten Free e le preferisco piuttosto spesse! Ma anche riso & soia o ai cereali: la scelta oramai è molto vasta e a prezzi onestissimi!
wp_20160802_21_46_54_pro
Per la confettura cambio sempre gusto (fragola, fichi, agrumi…) ma dev’essere rigorosamente Bio e con solo zuccheri della frutta o al massimo zucchero di canna, ma non in grandi quantità (leggete sempre le etichette!! Il fatto che sia BIO non vuol dire che debba essere infilato nel carrello ad occhi chiusi!!). Anche in questo caso c’è solo l’imbarazzo della scelta! Le confetture Rigoni di Asiago offrono molte ottime varianti, sono certificate biologiche, senza aggiunta di zucchero e sono senza glutine, …oltre che buonissime!
Passiamo al piatto forte: yogurt e cereali. A-d-o-r-o!
Sebbene di tanto in tanto ricompro i flakes di farro (che rimangono sempre buonissimi), trovo che in particolare questi Bio Flakes di mais Cerealvit abbiano una marcia in più! I canonici 30 gr riempiono tazza e pancia, sono BIO, Gluten Free, buonissimi e croccanti! Non hanno zuccheri aggiunti e creano dipendenza!! Il prezzo è buono e si trovano con facilità nel reparto per intolleranti al glutine. Probabilmente i cereali perfetti!
In tazza aggiungo le sempre buone mandorle nel numero magico (7, tanto per gradire) ….
Lo yogurt, invece, da svariati mesi a questa parte è Activia, nella versione 0%, ovviamente. Non è bio, lo so, ma è magro e buono ed in più mi sta aiutando (non in maniera strabiliante) con la questione “intestino pigro”. Ne consumo 24 vasetti in 2 settimane (in genere tutti “bianco e cereali”!! Delizioso! Il mio frigo sembra quello della pubblicità!) perché lo mangio spesso anche a cena! Nel mio precedente post mi è stato contestato il fatto che mangiassi yogurt “aromatizzati” invece di preferire yogurt bianco a cui aggiungere della frutta, ad esempio. E’ vero ma…la mia colazione mi pare comunque accettabile e a metà strada tra sano e buono…   
wp_20160911_08_41_13_pro
New entry: il polline!! Lo puntavo da tempo immemore ma mi sembrava sempre eccessivamente costoso. Sentendomi particolarmente stanca e pensando di acquistare un integratore alimentare ho pensato: <<perché non provare prima con il polline?>> e così sia!
Ne aggiungo un cucchiaino allo yogurt, prima di versarlo in tazza. L’odore non è dei più invitanti, ma il sapore si confonde facilmente. Non bisogna eccedere perché, come si suol dire, è una botta di vita! Tra l’altro moderandosi doverosamente con le quantità, si riesce ad ammortizzare il costo del prezioso vasetto (circa 9€)!
Energia a volontà!
Che altro?
Una bella tisana, calda o fredda non importa (anche se ultimamente preferisco quelle fredde e lascio le calde alla sera. Le “Fredde Infusioni” Pompadour sono ottime! La mia preferita? Fragola e Arancia!!), ovviamente non zuccherata, per mandar giù l’idea di doversi alzare da tavola e fiondarsi in bagno a prepararsi!
Sarò pronta per una nuova giornata? No, naturalmente. Sarò carica e scoppiettante? Ancora no….ma almeno sarò sazia e soddisfatta (e senza sensi di colpa!) 
 
L.
Annunci

obiettivo DETOX

E’ sempre così: arriva la primavera e, mentre fioriscono piante e allergie, porta con sé il sole, gli uccellini….e la voglia di depurarsi. Accantonati i vestiti pesanti anche noi vogliamo sentirci più leggere e non è una questione legata al fatto che andremo via via scoprendoci mettendo in evidenza gli “accumuli” dell’inverno, è proprio una necessità, una ricerca di benessere e leggerezza.
Una bevitrice di tisane come me non poteva esimersi, questa primavera come le precedenti, di concentrare i suoi acquisti sul filone DETOX, sostituendo le buone tisane invernali (QUI) con alcune più mirate allo scopo.
Ognuna di queste tisane è stata bevuta a colazione e dopo cena ogni giorno e, nel week-end, anche a merenda….e vediamo un po’ se non dreno !! Ci tengo tuttavia a precisare che non mi sono sottoposta ad una sorta di tortura trangugiando controvoglia intrugli maleodoranti: io amo bere tisane e queste non hanno fatto eccezione!
 
POMPADOUR Linea Snella
E’ una tisana a base di MATE, tipica bevanda del Sudamerica, nota a  chiunque abbia mai visto in vita sua qualche telenovelas degli anni 80 (come dimenticare Domitilla che definiva il Mate una sorta di bevanda di lusso per poveri! Sarà che io ho visto “Topazio” parecchie volte, ma l’immagine di questa bevanda sorbita con le tipiche cannucce in metallo non mi è affatto nuova! Non ditemi che non avete mai visto Topazio???). Ad ogni modo niente cannucce in metallo a casa mia, ma normalissime tazze! Il Mate è conosciuto per le sue spiccate proprietà diuretiche e “spezzafame”, ed ecco perché dovrebbe, penso, essere consumato in orari un tantino più consoni, tipo metà mattinata! Il sapore di questa miscela che conta anche menta piperita, verbena e radice di liquirizia è molto delicato e gradevole e si percepisce quasi esclusivamente la menta (penso a tal proposito che potrebbe essere gustosa da consumare anche fredda, magari d’estate). Quanto alla sua efficacia non posso dire di aver avvertito niente che mi facesse pensare stesse funzionando! La buona notizia è che non richiede di essere dolcificata!
 
SOGNID’ORO Drenante 
L’ho trovata dal fruttivendolo (?) durante la mia spesa detox pro ponte del 25/04. Questa tisana è a base di Ortica, Verga D’Oro, Uva Ursina, foglie ed estratto secco di Betulla, Tè di Giava, radice di Gramigna e Ononide, Camomilla. Devo riconoscere che è un prodottino niente male! Anche tenuta in infusione più dei 5 minuti consigliati sulla confezione, il suo sapore rimane sempre delicatissimo, appena percettibile: specie a colazione questo è un gran vantaggio perché appena sveglie non sempre si ha voglia di assaporare gusti più intensi o anche appena pungenti (tipico di questo genere di mix), per cui anche in questo caso non occorre dolcificare! Inoltre, rispetto alla precedente, ho potuto apprezzare un interessante effetto drenante: fermo restando la stessa quantità di acqua assunta giornalmente, le mie visite al bagno sono state un po’ più impellenti del normale! Buona per gusto ed effetti!
 
POMPADOUR Depurativa
Molto interessante è la composizione di questa tisana! Fiori di camomilla e finocchio per cominciare (il 46%), Tarassaco e Curcuma per finire! La curcuma, inutile dirlo, è ultimamente tornata alla ribalta per tutte le sue già note proprietà (depurativa appunto, ma anche antiossidante, digestiva, antinfiammatoria, antitumorale…insomma: un portento della natura!), per questo m’incuriosiva particolarmente provarla in una tisana (un modo come un altro per assumerla…chi ha orecchie m’intenda! cit. “Il Cowboy con il velo da sposa”). Il Tarassaco non è da meno: ho sentito favoleggiare sul suo conto, specie da chi ha perso peso! Purtroppo l’assunzione di questa tisana, dal gradevole sapore di finocchio, non si è concretizzata con qualche risultato tangibile! Nessun senso di leggerezza, nessuna plin plin extra, nessun beneficio a livello di gonfiori vari, nulla. Per quel che ne so potrebbe aver lavorato alla grande all’interno, ma non ho potuto constatarlo con i miei mezzi! Forse le percentuali di Curcuma (22,4%) e Tarassaco (31,6%) non sono state incisive nel mix, ad ogni modo un vero peccato!
 
SOGNID’ORO Snellente
Visto che la cugina Drenante mi aveva soddisfatta, ho deciso molto furbescamente di ritornare su una Tisana Sognid’oro ed ho scelto la versione Snellente. Questo interessante mix conta qualche vecchia conoscenza ed alcune new entry:  ritroviamo il Mate di Domitilla (che molto in forma non era, a dire il vero), scorza ed estratto secco d’arancia, guaranà, liquirizia, the verde, damiana. Un concentrato di tutto ciò che, teoricamente, dovrebbe funzionare. Per i primi giorni… nada, rien, nothing at all: come fosse acqua! Poi, d’un tratto, la svolta: sebbene sia più mirata a stimolare il metabolismo e a coadiuvare idealmente un dieta, ha cmq avuto un buon effetto drenante! Mi sono persino svegliata nel cuore della notte per fare plin plin, cosa che non mi capita MAI (e che odio! Ma vuoi mettere la felicità di drenare? Ma sì, alziamoci!). Ha un gusto molto leggero e delicato, non necessita di essere dolcificata ed in particolare io l’ho gustata con un pizzico di Cannella che è sempre piuttosto famosa per faccende di questo tipo!  Buona, trasversale ma penso andrebbe assunta per un periodo di tempo più prolungato!
Tirando le somme non c’è nulla di eclatante o di assolutamente indispensabile in questo post! Quel che è certo è che, sul mio organismo, una buona influenza ce l’hanno avuta (inaspettatamente) Le Tisane Sognid’oro, in particolar modo quella drenante! Le Pompadour, invece, non mi hanno entusiasmata e, bellissimo pack a parte, non hanno avuto si di me gli effetti sperati! 
Naturalmente nella mia dispensa ci sono già ad oggi altre 4 tisane da provare perché il DETOX  è solo all’inizio….(non prendetela come una minaccia, ma tant’è: vi sorbirete altri post)
L.

“DRINK ME”

<<mmm. Sa di marmellata, di crema, di ananas, di pollo arrosto>>
                                                                      Alice nel paese delle meraviglie
alice-in-wonderland-drink-me.jpg1
 
Magari hai mal di gola e un po’ di febbre, oppure più semplicemente hai bisogno di qualcosa di caldo e di buono che rinfranchi spirito e corpo, addolcisca la gola e il cuore.
Una tisana è quel che fa per te!
A differenza dello scorso anno (QUI), ho optato per qualcosa di meno bio ma piuttosto buono (sapete quando avete proprio necessità di un buon sapore? Ecco). Le tisane che girano in casa mia da qualche mese a questa parte sono fondamentalmente sempre queste 4, tutte reperibili nella grande distribuzione ad un buon prezzo.
L’imperativo per me è stato scegliere qualcosa che non avesse ibisco o rosa canina o perlomeno non fossero in pole position nell‘inci (obiettivo fallito in toto)! Chi ha familiarità con le tisane si sarà accorto che sono ingredienti molto gettonati, ma a me non va tanto a genio il loro gusto asprigno che tende un po’ a coprire tutto il resto e che poi ti obbliga a dolcificare in abbondanza.
WP_20160305_17_59_10_Pro
REALCAFE’, INFUSO CAFFE’ VERDE BIOLOGICO
(18 filtri €2,99, Auchan)
ingredienti: caffè arabica biologico 95%, semi di anice biologici 5%.
E’ da molti mesi il mio infuso del dopo pasto. Mi ha aiutato ad eliminare la classica tazzina di caffè delle 13,45…che male non fa. Il caffè verde ha avuto un picco di popolarità proprio per le sue proprietà “dimagranti” che, inquadrate in un regime alimentare corretto e uno stile di vita sano, aiutano il restare in forma (come ci dimostra la longilinea signorina sulla confezione). Non mi pare di aver riscontrato chissà che benefici, forse bisognerebbe consumarne di più o che-so-io (ne vengono consigliate 2-3 tazze al giorno!!!). Ad ogni modo mi aiuta a digerire e mi pare buono anche per contrastare l’intestino pigro. Il suo sapore non è entusiasmante (avete presente le fave “verdi”, mangiate direttamente dal baccello? Ecco.) ma neanche sgradevole. E’ certificato Biologico.
WP_20160320_15_53_14_Pro
Ed ecco, invece, una carrellata di tisane da supermercato, non bio, dai deliziosi gusti tipicamente invernali e coccolosi! Già le loro confezioni sono un tripudio di neve che fiocca, baite di montagna, scoppiettanti fuocherelli…
Nessuna è biologica e tutte contengono aromi aggiunti (le puriste delle tisane sono avvisate); le ho gustate tutte dolcificate con un cucchiaino di miele (almeno questo, bio)!
POMPADOUR, GAROFANO CANNELLA “winterzeit”
(20 filtri €2,89 Ipercoop)
ingredienti: ibisco, frutta 43% (rosa canina, mela, scorza d’arancia, bacche di sambuco, scorza di limone), cannella 12%, aromi, foglie di more, chiodi di garofano.
Se, come me, avete adorato il libro di Amado “Gabriella garofano e cannella”, scorgendo al supermercato questa tisana nel mucchio, non avreste mai potuto resistere alla tentazione di provarla. Ed ho fatto bene perché è deliziosa! Nonostante ibisco e rosa canina siano proprio alla base di questa miscela, la loro nota pungente ben si sposa con la dolcezza della mela, ad esempio. Al gusto non li percepisco, ma all’olfatto il mix garofano e cannella è caldo e confortevole. Capisco cosa deve aver provato il povero Nacib Saad!
POMPADOUR, MAGIA D’INVERNO “kaminzauger”
(20 filtri €2,89 Ipercoop)
ingredienti: mela 44%, rosa canina 15%, ibisco, cannella 6%, aroma di mela, aroma di cannella, liquirizia, foglie di mora dolci, scorza d’arancia, acido citrico, acido di mele.
La tisana-regina, senza dubbio! Mela all’olfatto, mela al gusto… insomma: mela. Niente di complicato, una buona tisana, dolce al punto giusto e non stucchevole, ben bilanciata dalla rosa canina. La cannella si percepisce appena, e davvero non mi viene in mente un abbinamento più felice!
POMPADOUR, MAGIC EMOTIONS “huttenzauber”
(20 filtri €2,89 Ipercoop)
ingredienti: frutta 63%(mele, rosa canina, scorza d’arancio), ibisco, aroma di uvetta, rhum e arancia, cannella.
Tra tutte, questa probabilmente è stata l’unico mezzoflop! Mi allettava l’idea del sapore caldo del rhum unito all’uvetta, l’immaginavo potenzialmente profumata ed inebriante! Invece il sapore predominante è senz’altro di agrumi, con un lievissimo retrogusto di uvetta e ibisco. L’arancia stessa non ha un gusto intenso, ma piuttosto blando: avete presente quando lasciate poco in infusione una tisana? Quando, poi, ha quel sapore di acqua giusto un po’ aromatizzata? Ecco, appunto. Sarebbe potuta essere un tripudio di sensi, ed invece è decisamente anonima! Peccato!
-Drink-Me-alice-in-wonderland-25961551-500-250.jpg2
E ricorda:
<<se bevi da bottiglie che non sai cosa contengono è quasi certo che prima o poi ne pagherai le conseguenze!>>