La biocolazione, d’estate..

La colazione, chi mai l’avrebbe detto (visto mamma? Ci ho messo più di trent’anni a capirlo ma ci sono arrivata), è il pasto a cui tengo di più e su cui mi arrovello di continuo affinché accompagni le mie esigenze, che sono sempre in fermento. Se mi sento a terra punto sulla colazione, se arrivo affamata allo spuntino la integro, se sono in fase d’intestino pigro la vario…insomma! E’ continuamente work in progress!

Da svariati mesi a questa parte, ecco cosa mangio dalle 6,30 alle 6,55 facendo zapping su You Tube oppure, se mi va male, guardando Dr.Oz (per non più di 20 secondi) oppure Will & Grace (per non più di 5 minuti)…
 
Le mie adorate gallette con il cioccolato sono state per qualche settimana desaparecidos all’Ipercoop e, non volendo assolutamente rinunciare alla mia parentesi dolce mattutina, ho puntato su semplici gallette con un velo di confettura. In genere preferisco gallette di riso perché hanno un gusto molto delicato che ben si presta ad accompagnare sapori più intensi. Le scelgo sempre Bio e Gluten Free e le preferisco piuttosto spesse! Ma anche riso & soia o ai cereali: la scelta oramai è molto vasta e a prezzi onestissimi!
wp_20160802_21_46_54_pro
Per la confettura cambio sempre gusto (fragola, fichi, agrumi…) ma dev’essere rigorosamente Bio e con solo zuccheri della frutta o al massimo zucchero di canna, ma non in grandi quantità (leggete sempre le etichette!! Il fatto che sia BIO non vuol dire che debba essere infilato nel carrello ad occhi chiusi!!). Anche in questo caso c’è solo l’imbarazzo della scelta! Le confetture Rigoni di Asiago offrono molte ottime varianti, sono certificate biologiche, senza aggiunta di zucchero e sono senza glutine, …oltre che buonissime!
Passiamo al piatto forte: yogurt e cereali. A-d-o-r-o!
Sebbene di tanto in tanto ricompro i flakes di farro (che rimangono sempre buonissimi), trovo che in particolare questi Bio Flakes di mais Cerealvit abbiano una marcia in più! I canonici 30 gr riempiono tazza e pancia, sono BIO, Gluten Free, buonissimi e croccanti! Non hanno zuccheri aggiunti e creano dipendenza!! Il prezzo è buono e si trovano con facilità nel reparto per intolleranti al glutine. Probabilmente i cereali perfetti!
In tazza aggiungo le sempre buone mandorle nel numero magico (7, tanto per gradire) ….
Lo yogurt, invece, da svariati mesi a questa parte è Activia, nella versione 0%, ovviamente. Non è bio, lo so, ma è magro e buono ed in più mi sta aiutando (non in maniera strabiliante) con la questione “intestino pigro”. Ne consumo 24 vasetti in 2 settimane (in genere tutti “bianco e cereali”!! Delizioso! Il mio frigo sembra quello della pubblicità!) perché lo mangio spesso anche a cena! Nel mio precedente post mi è stato contestato il fatto che mangiassi yogurt “aromatizzati” invece di preferire yogurt bianco a cui aggiungere della frutta, ad esempio. E’ vero ma…la mia colazione mi pare comunque accettabile e a metà strada tra sano e buono…   
wp_20160911_08_41_13_pro
New entry: il polline!! Lo puntavo da tempo immemore ma mi sembrava sempre eccessivamente costoso. Sentendomi particolarmente stanca e pensando di acquistare un integratore alimentare ho pensato: <<perché non provare prima con il polline?>> e così sia!
Ne aggiungo un cucchiaino allo yogurt, prima di versarlo in tazza. L’odore non è dei più invitanti, ma il sapore si confonde facilmente. Non bisogna eccedere perché, come si suol dire, è una botta di vita! Tra l’altro moderandosi doverosamente con le quantità, si riesce ad ammortizzare il costo del prezioso vasetto (circa 9€)!
Energia a volontà!
Che altro?
Una bella tisana, calda o fredda non importa (anche se ultimamente preferisco quelle fredde e lascio le calde alla sera. Le “Fredde Infusioni” Pompadour sono ottime! La mia preferita? Fragola e Arancia!!), ovviamente non zuccherata, per mandar giù l’idea di doversi alzare da tavola e fiondarsi in bagno a prepararsi!
Sarò pronta per una nuova giornata? No, naturalmente. Sarò carica e scoppiettante? Ancora no….ma almeno sarò sazia e soddisfatta (e senza sensi di colpa!) 
 
L.

non chiamatele solo GALLETTE!

Siete golose?… e magari siete pure depresse! Che combinazione deleteria!
Magari vorreste concedervi un momento di dolcezza con qualcosa di buono, che non faccia troppi danni (altrimenti si aggiungerebbe il senso di colpa alla depressione….e non mi sembra davvero il caso).
Il mio personale peccatuccio di gola è rappresentato, oramai da parecchi mesi, da uno snack leggero, semplice e goloso: del resto… cos’è la vita senza un po’ di cioccolata?
Le gallette molto spesso vengono viste come qualcosa di troppo triste per poter essere definite un vero dessert e, in un certo senso, è vero: non possono certo essere paragonate ad una fetta di torta o ad un pasticcino! Ma se cercate di rinunciare alla maggior parte della pasticceria degna di questo nome, anche un sottile strato di cioccolata su una friabile galletta di riso può essere consolatorio!
Per me costituiscono l’ultimo boccone della colazione (non si lascia forse alla fine la parte più buona?) e, a volte, la merenda del week-end, da accompagnare con una bella tazza di caffè o con una tisana.
WP_20160117_16_40_49_Pro
Bene Sì Coop (kcal 84 a galletta)
ingredienti: copertura di cioccolato fondente 60% (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aromi naturali di vaniglia, – cacao 52% minimo), galletta di riso 40% (riso integrale, riso).
Per me sono le gallette quasi perfette! Buoni ingredienti, economiche (1 pacchetto da 6 gallette €1,19), buone… forse le più buone di tutte, senza glutine ma… non sono biologiche! Pazienza! Non ricordo se esistano nella variante cioccolato al latte, ma ad ogni modo ho sempre acquistato quella fondente!
Gullòn Vitalday (kcal 60 a galletta)
ingredienti: riso integrale 54,5%, copertura di cioccolato fondente 45% (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aromi), sale, emulsionante: lecitina di soia.
Non sono biologiche, non sono gluten free e neanche buone più delle altre. Allora perché le compro? Semplice: sono porzionate… e questo le rende davvero comodissime da mettere in borsa per uno spuntino al volo! Inoltre sono estremamente economiche: 1 confezione da 4 pacchetti da 2 gallette ciascuno costa solo 0,99€!! Hanno comunque buoni ingredienti ma dovrete aguzzare la vista: io le trovo nell’ultimo scaffale raso-terra del reparto … cioccolata! mah!
 
Vivibio (kcal 77 a galletta) 
ingredienti: copertura di cioccolato fondente 60% (pasta di cacao*, zucchero di canna*, burro di cacao*, emulsionante: lecitina di soia), riso integrale* 40%.
*ingrediente biologico
Le ho trovate al reparto “bio” dell’Auchan! 1 pacchetto da 6 gallette costa €2,03, quindi più delle altre! In compenso però sono biologiche, prive di glutine, Vegan OK, .. e buone (ma forse non quanto le Coop, sebbene abbiano entrambe la medesima percentuale di copertura di cioccolato). Anche nell’aspetto sono più “rustiche”, quasi artigianali, e questo mi piace!
 
Riassumendo: la super galletta dovrebbe avere il sapore della Bene-Sì Coop, gli ingredienti e le certificazioni della Vivibio, le calorie, il costo e il packaging della Gullòn! Ma come ogni cosa a questo mondo la galletta non fa eccezione e, purtroppo, non esiste la galletta perfetta!
La buona notizia è che possiamo averle tutte e tre con il minimo sforzo, senza svenarci e, una volta tanto, senza sensi di colpa! 🙂
 
L.

Merenda & Spuntino BIO e GLUTEN FREE

Sono secoli che i nutrizionisti si sgolano promuovendo i famosi 5 pasti a giorno e l’abitudine a fare lo spuntino di metà mattinata e la merenda del pomeriggio.
Per me merenda e spuntino hanno sempre rappresentato fondamentalmente calorie inutili da ingerire. Poi, ad un certo punto, ho deciso di provare (tentar non nuoce, giusto?) perché tutta questa insistenza dovrà pur avere un fondamento, diamine!
La scelta è stata altrettanto complessa perché ho tentato con la frutta e lo yogurt, ma le bucce lasciate nel cestino, il cucchiaino da lavare, il frighetto da portarsi appresso e soprattutto il rossetto che viene via mi hanno fatto rinunciare (troppo sbattimento!). Per l’ufficio volevo qualcosa di:
 
a) inodore e che non producesse rifiuti-attira-insetti-e-forme-di-vita;
b) porzionato e non soggetto a rapida deperibilità, da mettere in borsa;
c) “secco & solido” che non ungesse/sporcasse e potesse essere introdotto in bocca lasciando il make-up intatto;
d) con ingredienti che mi soddisfacessero.
 
Per la mattina mi sono resa conto di averne davvero bisogno: faccio colazione intorno alle 6.30 e pranzo 7 ore più tardi sbranando tutto ciò che incontro sul mio cammino: il gap era troppo e la fame andava spezzata!
Ho pensato che il classico pacchettino di crackers potesse avere i requisiti giusti per me ma, attenzione, questi crackers di classico in verità hanno ben poco!
WP_20151215_19_56_01_Pro
WP_20151215_19_56_20_Pro
Li trovo all’Ipercoop nel reparto per intolleranti al glutine (quindi facile reperibilità), ogni confezione contiene 8 pacchetti da 4 cracker l’uno a poco meno di €3,00.
Ok, non sono a buon mercato, ma la merenda in fondo si fa una volta al giorno ed un pacchetto è sufficiente, per cui una confezione copre più di una settimana (chi fuma spende di sicuro molto di più)!
Sono a marchio Vital Nature, li acquisto sia nella variante al Riso che al Mais: quando mangio l’uno penso che sia più buono l’altro e viceversa. Di sicuro quello al riso è più friabile a si spezzetta più facilmente (io li frantumo prima di aprire la confezione, per fare bocconi più piccoli), quello al mais è duretto anche da masticare! Sono entrambi piuttosto secchi all’inizio ma via via vien fuori il gusto delicato e gradevole di entrambi. Il loro segreto? I pochi ingredienti di cui sono fatti, ed è questo che mi ha conquistata!
WP_20151215_19_57_14_Pro
WP_20151215_19_56_45_Pro
 
Sono entrambi certificati Biologici e Gluten Free (non sono intollerante al glutine, ma sto cercando ove possibile di ridurre il consumo di prodotti che lo contengono. Come al solito ci sono molti pareri discordanti in proposito, ma vi invito a farvi una vostra opinione attraverso qualche ricerca e, se siete curiosi, di sperimentare come sto facendo io! Adoro sperimentare, in ogni campo, lo sapete!). Piccolo particolare non da poco: non hanno un aspetto invitante, per cui scoraggeranno eventuali colleghi di passaggio che vi chiedono il classico “pezzetto” (nonostante in fondo al corridoio ci sia il bar…)
WP_20151215_19_55_04_Pro
 
Per il pomeriggio la questione è diversa: non ho fame in realtà e anche se ceno molto tardi è difficile che arrivi affamata come a pranzo. Ho deciso tuttavia di mangiare una barretta energetica prima dell’allenamento, tanto per darmi un po’ di carica!
Queste, ovviamente, non sono barrette convenzionali! 
WP_20151215_19_55_38_Pro
Come sopra: sono di facile reperibilità (Ipercoop reparto “frutta secca”), non propriamente economiche (€1,59 cad.), certificate biologiche e Gluten Free. Sono a marchio Noberasco, disponibili in 3 gusti: 
melograno, noci pecan e noci del brasile
goji, physalis e maqui
cranberry, mirtilli neri e semi di chia (la mia preferita)
WP_20151214_18_58_08_Pro
 
 Ah, dimenticavo…… sono buonissime!!
 
L.