Quando uno smalto costa 3€

Quando uno smalto costa 3€….è mio. Non si discute. In particolare se parliamo di un marchio che mi piace come Lady Lya Bionature, che io ho abbondantemente acquistato a prezzo pieno (e già recensito, naturalmente, QUI, QUI,QUI e QUI, per esempio …).
Uno smalto da 12 ml, con formulazione priva di formaldeide, toluene, canfora, dbp, dalla buona resa e bei colori, non può lasciarmi indifferente se venduto a metà prezzo! E, sebbene ritenessi di aver già acquistato tutti i colori della gamma che m’interessavano, ho pensato che probabilmente sarebbe stato opportuno guardare meglio, cercare ancora, …di sicuro avrei trovato qualcosa d’interessante da prendere! Così è stato, ovviamente, perché ciò che a prezzo pieno non ti convince del tutto, al -50% può diventare una tentazione irresistibile!
Anzitutto ho fatto ampie scorte di basi e top-coat, perché li trovo ottimi ed uso solo loro da tempo ormai! Sono prodotti validissimi e, visto che se ne consumano notevoli quantità, ogni volta che vado a fare la spesa ne prendo uno, non si sa mai!
wp_20170128_20_34_33_pro
 
N.948
Un po’ 90’s, un po’ Kylie Jenner, il n.948 è perfettamente nelle mie corde! Inoltre visto il rilancio del malva nelle ultime tendenze make-up, mi pare anche piuttosto attuale. Si tratta in effetti di un bellissimo rosa antico con, appunto, una spiccata virata al malva. Se avete buona memoria vi ricorderà il “vincitore” della categoria make-up naturale dello scorso anno, ovvero il n.954 sempre di Lady Lya Bionature, ed in effetti non vi sbagliate! I colori sono praticamente identici, cambia solo il finish: colore saturo e pieno per il n.954, stesso colore ma con l’aggiunta di una perlescenza ben visibile per il n.948! Attenzione però, non parliamo comunque di glitter: queste particelle chiare conferiscono una certa luminosità d’insieme, senza risultare invadenti o visibili singolarmente! Bellissimo e anche performante: asciuga in fretta e dura tanto! A-D-O-R-O! 
 
N.951
Questo STUPENDO azzurro non poteva sfuggirmi in vista della mia trasferta romana di novembre e di certo non potevo presentarmi ad Italia VS Nuova Zelanda con unghie che non fossero rigorosamente azzurre! Perché poi usare gli smalti già in mio possesso quando potevo comprare uno nuovo tono di blu & co.? Mi sembra comprensibile! Affiancato al n.959 (capostipite della mia collezione Lady Lya e colore molto amato), si nota una buona dose di lavanda, oltre che una delicata perlescenza: questa componente fa si che l’effetto finale sia estremamente luminoso, brillante, senza che ci siano glitter! La performance è ottima, anche la stesura è semplice e veloce (le due passate canoniche sono però d’obbligo). Bello su unghie lunghe o corte, d’estate come d’inverno! Insomma, un azzurro-4-stagioni-per-tutte-le-occasioni! 
 
N.957
Un colore del tutto inusuale per me! Probabilmente non indossavo qualcosa del genere dal ’96! Si tratta di un cioccolato in verità molto interessante ma che io avevo immancabilmente snobbato fino a quando lo sconto del 50% me l’ha reso appetibile! Persino a 3€ non mi convinceva del tutto e sono rimasta parecchio dubbiosa fino al mio arrivo a casa, quando l’ho indossato e …..SBAM! Amore! Mi piace il fatto che sia freddo e pieno, senza iridescenze/perlescenze/brillii di sorta! Per raggiungere un buon grado d’intensità occorrono anche in questo caso due passate, ma non diventa troppo spesso e l’asciugatura non ne risulta penalizzata o rallentata in alcun modo (sempre con le dovute accortezze)! Di sicuro è un colore perfettamente fall/winter!
 Naturalmente i miei buoni propositi per il nuovo anno comprendono, tra le altre cose, non acquistare più smalti. Ma non è ben chiaro se questo valga anche per quelli in saldo…
Ad ogni modo…giuro solennemente di non avere buone intenzioni!
L.
Modificate in Lumia Selfie
Annunci

Ottobre si tinge di Avril

Cosa succede se avete messo gli occhi su alcuni smalti dai colori estivi ma vi capita di poterli ordinare solo a fine agosto? Semplice: li indossate lo stesso sperando in un buon Settembre e magari anche Ottobre (in Puglia è possibile, del resto!)….
A questo giro sono tutti smalti Avril, la cui gamma è andata via via arricchendosi negli ultimi tempi: il piccolo formato, il prezzo accattivante, la vasta scelta di colori uniti ad una buona qualità e ottime performances fanno si che ci si conceda qualche smaltino in più (di cui teoricamente potremmo fare a meno), magari osando colori stravaganti o diversi da quanto s’indossa in genere!
wp_20160921_13_46_28_pro
 
Mi piace ricordare ogni volta che gli smalti Avril sono 7 free (privi di parabeni, formaldeide, ftalati, toluene, xylene, canfora, colofonia…)! Purtroppo non tutti gli e-commerce che hanno il marchio Avril hanno anche gli smalti, per cui quando li trovo cerco sempre di prenderne 3 o 4 e mi metto l’anima in pace per un po’ (tutti e quattro infatti provengono dal mio ultimo ordine presso “Il Giardino di Arianna”, e-shop storico che consiglio caldamente)!  
 
AVRIL JAUNE JONQUILLE N.632
Il colore perfetto per tornare in ufficio? Un bel giallo, ovviamente, perché siamo donne serie e poco appariscenti! O forse perché il N.632 è esattamente un giallo post-it? Potrebbe anche essere! 
Ad ogni modo desideravo un giallo da tempo, ma che non fosse fluo, né tendente all’arancio né al verde e devo dire che il tenero colore delle Giunchiglie si è rivelato adorabile!
Tuttavia come ogni colore pastello contenente una buona dose di bianco, anche questo non si è dimostrato il più semplice nell’applicazione: persino dopo le canoniche 2 passate non tutte le striature vengono coperte perfettamente! Il risultato non è impeccabile, ma 3 passate +base + top coat sono improponibili, visto che lo spessore è già notevole! Le perfezioniste sono avvisate! Comunque molto carino sia su mani che su piedi (preferibilmente non troppo abbronzati, ma per questo aspetto non corro rischi, si sa)!
 
AVRIL ROUGE HIBISCUS N.561
Non paga di tutti i toni di rosso che avevo già, mi sono lasciata tentare da questo bell’Ibisco. Ora, parliamone: il colore, per carità, è indubbiamente bello, ma niente di introvabile o talmente particolare da renderlo imperdibile. Potrei definirlo un rosso Ferrari classico, tanto per rendere l’idea. Di quelli che stanno bene un po’ a tutte e in qualunque stagione. Se voleste farvi tentare da un rosso potreste puntare su questo senza paura di sbagliare.
La straordinarietà di questo smalto, invece, è la sua impareggiabile coprenza! Le foto che ho deciso di mostrarvi, non a caso, sono state scattate con la mia solita base LadyLya (smalto indurente) e UNA SOLA passata di Hibiscus. Stop. Non una seconda passata, non il top coat e il risultato è quasi perfetto!
Facile, veloce, ideale anche per le non-addette-ai-lavori,… anche quando sentite dalla tv in camera che è appena cominciato Grey’s Anatomy e non avete tempo da perdere…. (dott. Hunt, sono tua!)
 
AVRIL SABLE DORE’ NACRE’ N.06
Oh, finalmente un colore diverso! Francamente non lo definirei un “sabbia”, come il suo nome del resto potrebbe indurre a supporre. E’ quasi un platino chiaro che, con il variare della luce, assume a tratti un bel color “perla”. La sua consistenza fluida e coprente vi stupirà: nessuna incertezza di colore, sin dalla prima passata si stende perfettamente ed ha un buon grado di coprenza (infatti confrontando il risultato dopo 1 sola passata e dopo 2 passate non cambia di molto, ad ogni modo in foto le passate sono 2). E’ luminoso, sofisticato senza scadere nel “datato” o troppo “classico”. 
 
AVRIL ROUGE VERMILLON N.33  
Sempre perché di rossi non se ne hanno mai abbastanza! Ma questo qui….parliamone! Il meraviglioso, vibrante, seducente, goloso colore delle ciliegie candite! Non che io non ce l’avessi già (Vintage Red di Benecos, tra l’altro riassortito quest’estate…! Ma perché non comprare un dupe, in fondo!). Le foto parlano da sole, è quasi superfluo commentare! Il colore è spettacolare e per le amanti del rosso è irrinunciabile! Ma non solo: rappresenta un classico rivisitato. Perfetto in ogni occasione, come solo un rosso sa essere, ma con un pizzico di brio e originalità.
 
E mentre sono già intenta a scegliere i prossimi colori da infilare nel carrello, mastico i soliti buoni propositi: non esagerare, per esempio, che di smalti ne ho fin troppi; oppure di consultare le nuove tendenze, che teoricamente è sempre una buona idea. Magari prendere qualcosa di più adatto alla stagione invernale, qualcosa di scuro e magari più tranquillo. E di certo non un altro rosso, per carità!
…E penso che un bel verdino potrebbe fare al caso mio  😉
 
L.
phototext_636100825815583171

Benecosummer

Continua la febbre da Benecos e, per questa estate 2016, ho voluto aggiungere altri colori alla mia sempre più nutrita collezione di smalti (in fondo non ne ho tanti, dai!), confidando nel nuovo pennellino che già dagli ultimi acquisti mi ha regalato nuove soddisfazioni!
La mia scelta è ricaduta su colori pastello che, me ne darete atto, mancano quasi del tutto dalle precedenti referenze mostrate (io, donna sobria).
 
BE MY BABY
Nella mia immaginazione sarebbe dovuto essere un rosa pastello chiarissimo ma coprente, una sorta di equivalente “femminuccia” di Ice Ice Baby! Invece è un colore lattiginoso, che necessita di almeno due passate per essere a malapena visibile, ma sempre in trasparenza. Se infatti avete macchie sulle unghie (come quelle odiose macchiette bianche derivanti da mancanza di calcio, secondo alcuni, mancanza di ferro, secondo altri) rinunciateci perché si vedrebbero. Nonostante si sia rivelato tutt’altro, devo ammettere che il risultato finale mi ha completamente conquistata!! Richiede sicuramente una manicure di precisione, in fatto di forma e lunghezza delle unghie, cosa che con smalti coprenti si riesce ad ovviare (anche se sarebbe sempre auspicabile).
Una manicure classica che da il meglio su una mano affusolata, lievemente abbronzata ed unghie medio-lunghe, preferibilmente tendenti allo squadrato, a mio avviso. Inoltre è il look ideale per un primo appuntamento perché, diciamocelo, l’uomo medio checché ne dica, adora questo tipo di manicure molto raffinata!
 
VINTAGE RED
Un riacquisto, ebbene si! Quante volte capita di finire uno smalto, avendone tanti a disposizione? Molto di rado, vero? Ma se lo smalto in questione probabilmente si candida ad essere il vostro preferito nonché il “rosso perfetto”, capirete bene che per un’estimatrice delle unghie rosse non era davvero il caso di rimanerne sprovvista a lungo! Ho deciso di acquistarlo dal sito Ecco-Verde perché, proprio in virtù dell’alta rotazione dei prodotti, avrei avuto maggiori chances di trovare il nuovo applicatore e così è stato (urrà)! Il tono di rosso è quel meraviglioso colore delle ciliegie candite (avete presente quelle in vaschette trasparenti, rosse e verdi, molto in voga negli anni 80 per decorare le torte?)! Il nuovo pennellino completa la meraviglia: perfettamente a misura d’unghia garantisce un’applicazione impeccabile! Purtroppo non lo trovo tra gli smalti più performanti della mia collection: non è una manicure che possa ambire ad arrivare al quarto giorno, tuttavia è un colore talmente bello da perdonargli questi piccoli cedimenti!
 
MINTY DAY
Nome super carino a parte, questo verdino pastello tenue è un color menta non troppo deciso, nel senso che potrebbe facilmente essere scambiato per un celeste. Infatti, sebbene accostati possano non sembrarlo, sull’unghia Minty Day e Ice Ice Baby potrebbero essere confusi, con la differenza che il secondo è senza ombra di dubbio più acceso ed intenso! Avrei sperato in un menta più deciso, a dire il vero! Sono anche piuttosto simili nell’applicazione: la texture è densa e la prima passata lascia una serie di striature; la seconda, invece, va ad uniformare il tutto senza creare spessore o lasciar intravvedere il disastro della precedente. Ad ogni modo è carino, estivo, meglio su mani un po’ abbronzate (perché se avete pelle chiara dal sottotono caldo, tirerà fuori quel pizzico di giallino in più di cui noi donne di Springfield faremmo volentieri a meno). Se voleste osare una terza passata per intensificare ulteriormente il colore, penso che si rischierebbe un effetto dozzinale di unghia spessa e manicure pasticciona…
 
Vorrei mettere un freno a questa mia insana passione per gli smalti (che mi condurrà sul lastrico) dico davvero, ma Benecos ha da poco messo sul mercato una nuova collezione con 2 smalti a cui darei volentieri un’occhiata più da vicino! Posso io esimermi?
WP_20160717_12_27_24_Pro
Ad ogni modo ce n’è per tutti i gusti: Be My Baby è un superclassico sempre amatissimo, Minty Day per chi vuole osare ma non troppo…magari giusto per qualche giorno in spiaggia, e poi c’è l’intramontabile rosso geranio del Vintage Red che batte tutti e si riconferma colore del cuore anche per questa estate 2016!
 
L.   

smalti…”naturali”

Da ragazzina avevo una vera e propria ossessione per gli smalti.

Ricordo che quasi ogni sabato, andavo in una simil-profumeria/negozio di articoli da parrucchieri ed acquistavo quello che sarebbe stato il mio smalto settimanale (sempre dell’Oreal, 7.500 lire) fino ad accumularne una quantità folle ed imbarazzante….
Con il tempo ho perso interesse per le unghie, fino ad optare, con il passare degli anni, per l’unica soluzione pratica che consentisse di avere mani curate senza sbattimenti: il gel!
Io e il gel siamo stati felici insieme per anni….! 1 sabato ogni 3 settimane mi recavo dalla mia cara Ilaria alle 13.15 e trascorrevamo insieme quel paio d’ore che ti sollevavano da qualunque altro impegno per giorni e giorni…non una sbeccatura, non un ritocco…. una favola.
Poi è arrivato l’eco-bio ed ha portato con sè una ventata di sensi di colpa…. a cui sono rimasta caparbiamente sorda ancora per molto. Fino allo scorso settembre quando l’ho fatto rimuovere…
fu così che si dischiuse di fronte a me il meraviglioso mondo degli smalti “naturali”…..
Permettetemi il termine “naturali” anche se, ovvio, naturali non sono. Diciamo che costituiscono il “male minore” poiché parliamo di smalti privi di quelle che sono considerate le sostanze peggiori e più nocive.
Gli smalti “naturali” provati sono a marchio Benecos, Avril e Lady Lya. Ho appositamente scelto di acquistarne solo 1 per marchio al fine di testarli! (beh…il top coat non fa numero! :))

301020141316

Vintage Red Benecos

BENECOS (senza toluene, canfora, ftalati e formaldeide) lo trovate come il pane, praticamente in quasi tutti gli e-commerce! La confezione è da 9 ml per 3.90€ circa e la gamma di colori è vasta (siamo oltre le 20 nuances)e sfiziosa! Il pennello è lungo e sottile per cui il pericolo “striatura” è incombente! Con base e top coat la durata non è male! Il mio colore è il Vintage Red, un meraviglioso rosso lacca con una certa dose di fuxia all’interno….assolutamente fantastico! Ne ho già altri in wish list, ma devo dire che dei 3 è quello che meno mi convince!

n.26 Bourgogne + top coat Avril

n.26 Bourgogne + top coat Avril

AVRIL (senza parabeni, formaldeide, ftalati, toluene, xylene, canfora, colofonia) è un marchio decisamente più recente, ma che si sta espandendo a macchia d’olio (anche se, devo dire, non tutti i negozi on-line che lo trattano hanno la linea “nails”). I suoi smaltini sono da 7 ml e costano €2,80 circa! Troppo per così poco prodotto?? Molte polemiche al riguardo, ma per me va bene così…
La gamma di colori è ampia (dalle 33 alle 35 varietà a seconda dell’e-commerce)e bellissima (ne ho puntati 1 bel pò…)! Per il momento ho acquistato il “2 in 1” base+top coat (efficiente…) e il n.26 Bourgogne (color vino molto sofisticato e perfetto per l’autunno…bello, bello, bello). Pennellino più largo rispetto al Benecos e mi pare che anche la resa sia migliore! Inoltre si toglie con una facilità estrema (con il loro solvente €2,70 per 200 ml…. ottimo!!)!

n.959 Lady Lya

n.959 Lady Lya

L’italianissima LADY LYA (priva di formaldeide, toluene, canfora, dbp), invece, l’ho trovata all’Ipercoop! Mi pare che la gamma di colori sia meno stravagante ma cmq di tutto rispetto. E’ un pò difficile fare il punto della situazione essendo sistemati in maniera confusionale, tipica da ipermercato (appena usciti godevano di un espositore tutto loro… dopodiché sono stati smistati un pò dove capitava in mezzo ai vari Maybelline e Revlon). La quantità è di 12 ml per meno di €6,00 e il colore che ho scelto è un bellissimo blu vibrante (il n.959)! Mi è piaciuto in tutto (resa, applicatore, durata..) e punto già di acquistarne almeno altri due o tre che ho scorto solo per puro caso poiché posizionati da soli (per il ciclo “l’ho preso e ora lo rimetto dove capita”). Per fortuna le confezioni sono sigillate, per cui le assalitrici senza scrupoli che si aggirano indisturbate tra gli scaffali a “prendere-provare-lasciare” devono tenersene alla larga!!

ebbene, questo è quanto!
Ma cari signori Benecos e Avril … IL NERO DOV’E’???