Una questione…spinosa

La depilazione naturale, che dramma.

Anzitutto se esistesse una giustizia divina del pelo, io a questa veneranda età non dovrei più averne, anche solo per il fatto di non aver mai ceduto alla lametta da che abbia memoria! Ovviamente così non è, ma per lo meno la cosiddetta area calzino è stata evacuata, sia lode!

Per chi è abituata a metodi di depilazione quali rasoio o silk-epil, il passaggio al naturale non comporta grandi cambiamenti (pare che il semplice olio di cocco sulle gambe prima della rasatura sia strabiliante); per chi, poi, non si depila affatto ancor meglio: probabilmente l’uso di prodotti eco-biologici potrebbe far notare un certo intensificarsi dei peli superflui, ma a quanto pare questi ultimi non costituiscono un problema.

Per chi, infine, è come me abituata alla ceretta, beh…la cosa naturalmente si complica. Trovare una degna sostituta della cera abituale non è cosa semplice (poteva essere il contrario? Quando mai).

In passato ho già affrontato questo tema a me tanto caro perché, vedete, io i peli li odio e non mi sono mai rassegnata all’idea di dover cambiare metodo di depilazione: quale soave sensazione è quello strappo? Impagabile!

Per molto tempo ho utilizzato con soddisfazione la Cera Orientale al Limone di Allò Nature, sia in formato “barattolo” dall’estetista, sia in roll-on da fare a casa. Anche la Cera Orientale a caldo Veet la promuovo ancora oggi ed in genere mi torna utile in particolare per la delicata zona delle ascelle: buona sì, ma improponibile da portare dall’estetista! E allora?

Poi una sera esco dall’ufficio, sono giù, sono stanca,…e perché tutte a me? Insomma, solita tiritera. Ma andiamo da Acqua e Sapone, mi dico, così…per “guardare” (sì, come no). E cosa vedo? Un espositore nuovo fiammante della linea depilatoria di NaturaVerde Bio (marchio non nuovo in questo blog! QUI). E giù tutto in braccio verso la cassa (perché non dovendo comprare nulla, mica ho preso il carrello, mi sembra giusto). Tutti i prodotti di cui parlerò sono dermatologicamente testati e certificati ICEA NATURAL COSMETICS (in commercio c’è però anche la Crema Depilatoria, che non rientra nei miei standard, per così dire).

NATURAVERDE BIO_CERA DEPILATORIA LIPOSOLUBILEModificate in Lumia Selfie

Senza dubbio questo barattolo in latta da 400 gr rappresenta il prodotto da me più acquistato, lo lascio dalla mia estetista di fiducia e non ci penso più! La praticità sta nell’avere circa le dimensioni di un normale barattolo di cera tradizionale, cosicché si possa utilizzare con un fornello scaldacera standard (la versione di Allò Nature era decisamente grande e, sebbene si riuscisse ad infilare nell’apparecchio, la comune spatola risultava troppo corta quando il prodotto iniziava a scarseggiare; il barattolo Veet, invece, si scalda nel micro, per cui è improponibile per qualsiasi uso non domestico). WP_20180121_12_24_05_ProLa sua composizione è a base di resina, olio di Arachidi, olio di Melograno e di Camelia provenienti da agricoltura biologica, Vitamina E, olio di semi di Girasole! Ha l’spetto di un barattolo di miele e funziona alla grande! Secondo me (e secondo la mia estetista, il cui parere è sicuramente più autorevole) lavora meglio della Allò Nature, rimanendo ugualmente delicata ma producendo uno strappo nettamente più deciso. Non mi ha mai provocato irritazioni né alcun tipo di sgradita reazione! 1 Performa sempre bene, con il freddo e con il caldo e, da quando l’ho usata la prima volta (primavera-estate 2016, trovo tracce di questa linea in una foto sulla pagina FB risalente al giugno di quell’anno, in effetti) non ho mai sentito il bisogno di cercare altro!

NATURAVERDE BIO_CERA DEPILATORIA ricarica roll-onModificate in Lumia Selfie

Il roll-on per me è un grande alleato, in estate particolarmente, stagione in cui non riesco a star buona ad aspettare le mie canoniche 3 settimane per fare la ceretta completa. Ogni fine settimana, infatti, vado di Silk-Epil o faccio una cerettina da me, tanto per gradire, almeno dal ginocchio in giù. Benché abbia in casa qualsiasi congegno elettronico, il roll-on mi risulta incredibilmente facile e veloce da utilizzare, senza contare che il rischio di sporcare/sgocciolare/schizzare è quasi pari a zero (fondamentale). WP_20180121_12_23_34_Pro

Non cambia però solo il modo d’uso, cambia anche l’inci: sempre a base di resina, oli di Arachidi, Melograno, Camelia, semi di Girasole e Vitamina E ma con l’aggiunta di cere (Alba e Carnauba). Di conseguenza cambia anche il risultato finale che, sebbene non mi dispiaccia affatto, trovo un po’ meno performante della versione roll-on di Allo’ Nature, ad esempio. Tuttavia quando finirò le mie scorte per un reggimento non credo proprio che farò un ordine on-line ed acquisterò questa versione senza troppi problemi.

 

NATURAVERDE BIO_OLIO DOPOCERA ADDOLCENTEModificate in Lumia Selfie

Essendo queste cere liposolubili, quale miglior alleato di olio a depilazione ultimata? Francamente qualsiasi olio può andar bene, ma perché non provare la versione proposta in gamma? E’ un flaconcino da 100 ml (la qual cosa mi fa pensare che potrebbe essere una buona alternativa da portare in viaggio come semplice idratante), ma dalle condizioni in cui versa il pack potreste facilmente intuire che dura molto! WP_20180121_12_24_27_ProProbabilmente anche l’etichetta è liposolubile, infatti per l’inci tireremo un po’ ad indovinare: mi pare che sia composto da un mix di oli, quali Arachidi, Mais, Melograno, Camelia e Vitamina E. Ripeto: rimuove i residui di cera esattamente come farebbe un qualunque altro olio, lo stesso dicasi per l’effetto setificante sulla pelle. La sua applicazione è piacevole come anche il suo profumo, costa poco e dunque perché non provarlo? Se vi steste chiedendo se ha qualche potere ritardante sulla crescita dei peli, come millantato da molti prodotti simili, …ebbene no, affatto. Del resto l’azienda non lo propone neanche come tale! Niente che abbia ritenuto di dover riacquistare una volta terminato, ma in fondo carino!

NATURAVERDE BIO_STRISCE DEPILATORIE CORPOModificate in Lumia Selfie

Bene, partiamo dal presupposto che non sono mai stata un’adepta della Setta delle Strisce Depilatorie. Ci sono molti aspetti che non mi sono ancora del tutto chiari, come ad esempio: si riscaldano, si applicano, si strappa…e si butta? Se io volessi riutilizzarle dovrei ricongiungerle, riscaldarle nuovamente e così via? Ad ogni modo ho pensato di acquistarle lo stesso (ho fatto 30, faccio 31…) perché per i ritocchi sarebbero potuteWP_20180121_12_23_19_Pro tornarmi utili. Al di là del mio rapporto conflittuale con il concetto di strisce in sé, non le ho trovate particolarmente indispensabili. Penso che sia improponibile fare una depilazione completa con il solo ausilio delle strisce, ma effettivamente per aree circoscritte da dover depilare all’ultimo secondo senza dover tirar fuori tutto l’arsenale del caso, mi sembra una buona idea tenerle a portata di mano: pensate a quando, prima di andare a letto, vi rendete conto di aver scelto una canotta da indossare il giorno dopo e non avete le ascelle perfettamente depilate….ecco.

Gli ingredienti, gira e rigira, sono sempre gli stessi: resina, olio di Arachidi, cera alba, oli di Melograno e Camelia, Vitamina E, olio di semi di Girasole ma con l’aggiunta di Biossido di Titanio. La confezione contiene 20 strisce e 4 salviette post-depilazione, queste ultime piuttosto interessanti, sebbene non capisca la proporzione di 20 a 4, probabilmente si stima che per depilare una gamba, ad esempio, occorrano 5 strisce ma solo 1 salvietta, chissà. Il problema sussiste quando si usa 1 sola striscia per volta. Ad ogni modo, dicevo, le trovo valide e più sensate dell’olio stesso poiché contano i medesimi ingredienti ma con l’aggiunta degli estratti di Calendula e Camomilla, addolcenti e lenitivi!

Insomma, prodotto con cui familiarizzare, ma senz’altro da tener presente in caso di emergenza e da mettere in valigia per ritocchi in velocità! Dimenticavo: detto tra noi e visto che le uso principalmente per le ascelle, una striscia è davvero troppo lunga! Tagliatela a metà prima di riscaldarla!

NATURAVERDE BIO_STRISCE DEPILATORIE VISOModificate in Lumia Selfie

E veniamo al prodotto rivelazione, il mai più senza, il ma allora esisti, avevo perso le WP_20180121_12_26_09_Prosperanze. Se per la cera “abituale” tutto sommato qualche alternativa ce l’avevo, per l’area labiale non avevo trovato veramente nulla di valido. Parliamo di un pelo corto (per ovvie ragioni), ma tenace: la cosa più insidiosa in natura. Né la Allò Nature né la Veet mi avevano mai convinta. Queste strisce, invece, sì. Personalmente le trovo, anche in questo caso, un po’ troppo lunghe (quindi ancor meglio, perché vi dureranno il doppio!). Una volta rese della misura a me più congeniale, le scaldo con il phon, le divido e le applico: aderiscono perfettamente e producono uno strappo secco che porta via con sé tutto ciò che deve, residui di cera inclusi. La cosa importante è che non li spezza, non produce irritazioni e brufoletti post-epilazione, né eccessivo rossore. So bene che non si fa, ma se qualche superstite dovesse esserci, riapplico la striscetta per un secondo strappo (circoscritto però al solo angolino interessato): mi consentono di farlo in sicurezza, ma voi….non imitatemi, è meglio! Ho già visto troppe donne portare i segni evidenti di strappi doppi o tripli, credete a me!

Strisce e salviette viso (sempre nella magica proporzione di 20 a 4, ancor più inspiegabile in questo caso) sono identiche per composizione a quelle corpo, com’è ben visibile dall’inci. Sul viso, tuttavia, preferisco continuare ad applicare una pomata all’ossido di zinco a depilazione ultimata: meno untuosa e più lenitiva!

La linea conta anche, oltre alla già citata crema depilatoria che non gode di certificazione, cosa peraltro spiegabilissima, anche le strisce in tessuto, che ancora non ho comprato, ma che non escludo di prendere prima o poi!WP_20180121_12_15_49_ProEbbene, tutte le donne virtuose e sempre piaciute come da tradizione dei ben noti e falsissimi proverbi, sono avvisate: penso che questa linea sia attualmente la più valida alternativa naturale sul mercato! Economicamente accessibile, presente nella grande distribuzione (più costosa all’Ipercoop che da Acqua e Sapone), buoni ingredienti e risultati niente male! Fate voi!…oppure tenetevi il vostro morbido manto, che almeno d’inverno tiene caldo!

L.

Annunci

cera orientale: ci riprovo!

La ceretta non è propriamente un gioco da ragazzi, specie se parliamo di cera orientale. Così semplice nella sua composizione eppure così difficile da adoperare (almeno per me). Per molte sarà inconcepibile il concetto di andare a comprare una cera così facilmente riproducibile in casa (zucchero, acqua, limone), ma io non mi sono mai cimentata, un po’ per mancanza di tempo, un po’ per mancanza di voglia…
Il mio primo tentativo di depilazione naturale è stato, appunto, con la ceretta di zucchero di Fitocose, ma non sempre i risultati erano soddisfacenti: è una cera con cui bisogna fare particolarmente attenzione alla temperatura altrimenti il rischio ustione è dietro l’angolo, inoltre non riuscivo a catturare i peli molto piccoli…non mi ha mai convinta fino in fondo. Dopo altri tentativi più o meno infruttuosi sono approdata alla già citata Cera di Resina Allo’ Nature (QUI), mandando a quel paese la cera orientale e chi l’ha inventata.
Facendo la spesa per puro caso ho visto questa versione della Veet: buon inci, prezzo contenuto, buoni feed-back…la prendo!
310520152458

cera orientale a caldo, Veet

CERA ORIENTALE A CALDO, VEET ml 250 €7,00 circa

INCI: sucrose, aqua, citric acid, parfum, solanum tuberosum starch,  myrocarpus fastigiatus oil, cedrus atlantica bark oil, citrus aurantium dulcis peel oil.
La confezione contiene inoltre un pacchettino da 12 strisce, una spatola di precisione con indicatore di temperatura e un foglietto illustrativo estremamente dettagliato. La cera orientale ha di per sé molti vantaggi, se utilizzata correttamente: è dolce sulla pelle, è idrosolubile quindi non si fanno guai e non restano tracce appiccicose, ma questa è ulteriormente più pratica perché il suo vasetto può essere scaldato al microonde, riducendo i tempi d’attesa a 40 secondi e rendendo tutto più pratico e veloce. Dall’azienda non fanno altro che specificare di far attenzione alla temperatura: i 40 secondi consigliati (+ 1 minuto d’attesa) per me si sono rivelati assolutamente perfetti.
310520152463       310520152465

La cera è sciolta, calda ma tranquillamente utilizzabile (anche la spatolina approva! Altrimenti dovrebbe comparire un bel “NO!” non appena intinta nella cera). E’ molto profumata (vaniglia, nella specifico) cosa prevedibile essendo orientata ad un mercato che “se non profuma, non lo compro”, ma non fastidiosa. Fila un po’ ma si stende con facilità, grazie anche alla spatolina sù citata, sapientemente sagomata per ogni area da depilare (curva per il cavo ascellare, ad esempio; oppure dotata di un bell’angolino per il labbro superiore o piccoli ritocchi, ecc..). Io l’ho acquistata appunto per “baffetto” ed ascelle, aree che non ritengo possano aspettare il mio canonico appuntamento ogni-3-giovedì dall’estetista. Le ascelle non mi danno mai grossi problemi e con questa cera il risultato è stato netto, rapido, indolore. Semplicemente perfette e, con una buona dose di burro di karitè dopo, anche il rossore è andato via nell’arco di poco! Il tasto dolente per me in genere è il “baffetto”, poiché il risultato non mi soddisfa quasi mai completamente ed inoltre a volte mi è capitato di sbagliare creando piccole “bruciature”, cosa che mi terrorizza (meglio i baffi, a questo punto). Invece la cera orientale Veet  si è dimostrata efficace e molto dolce: devo perfezionare il risultato con la pinzetta, ma nessun rossore o irritazione! Per precauzione il giorno dopo uso sempre la protezione solare nell’area incriminata, non si sa mai!

Poi una salviettina umidificata per ripulire il bordo, una sciacquata alla spatolina…e via! Nel giro di pochi minuti si può riporre il tutto!
Ho notato che il risultato è migliore tanto più è calda la cera, ecco perché inizio sempre dal baffetto (con cautela però! Controllo sempre la temperatura, specie con questo caldo la cera è parzialmente sciolta ancor prima di metterla nel micro, per cui dopo 40 sec. si rischia di avere un prodotto davvero troppo caldo!).
CONSIGLI ED OVVIETA’. Non improvvisiamoci estetiste!! La ceretta troppo spesso viene sottovalutata, mentre è una cosa da professioniste (vere): si possono creare traumi alla pelle, macchie, bruciature…. se poi siete over 30 andateci ancora più caute perché la pelle non si rigenera con la velocità di 10 anni addietro (sob)! Fatela in maniera ragionata e, se non siete sicure, non azzardate! Ad esempio io non riesco a strappare correttamente sulle braccia, per cui non rischio! Procedete a piccoli strappi e non lesinate strisce (bando alla tirchieria)! Se il giorno dopo dovrete esporvi al sole, la protezione è d’obbligo! Se infine soffrite di capillari fragili forse dovreste optare per altri metodi di epilazione…. anche se, in fondo, donna pelosa, donna virtuosa….o donna baffuta sempre piaciuta… no?! (E comunque il vostro uomo sarà sempre più depilato di voi, rassegnatevi.)
310520152462
L.

ceretta à-porter!

La questione epilazione è uno dei grandi scogli che bisogna superare quando ci si affaccia all’ECOBIO. Se utilizzate la lametta, non avrete alcun problema; se non vi depilate affatto avrete problemi di altro genere (o siete delle stramaledette fortunate!); se, invece, adoperate il metodo “ceretta” dovrete barcamenarvi tra le tante proposte naturali, non sempre efficaci…
Ho provato la tanto elogiata cera di zucchero (non fatta in casa, ma comprata), ma non sono mai riuscita ad usarla con successo (tantomeno a formare l’odiata “pallina”)! Ho provato il marchio Acorelle, ancor peggio!!
Come se ciò non bastasse, oltre alla materia prima c’è l’aggravante estetista: rinunciarvi e farsi una ceretta COMPLETA in casa da sole non è cosa da poco!! Ne uscivo con la schiena distrutta e rischiavo di procurare traumi alla pelle (posizioni poco corrette, mani inesperte e materia prima di non facile utilizzo posso portare strappi fatti male…)
Poi, finalmente, l’illuminazione: navigando sul sito BIOVEGANSHOP ho trovato la francese Allò Nature, specializzata in prodotti per l’epilazione. Ho acquistato a titolo di test la cera di resina in versione roll-on e ne sono rimasta folgorata!! Una prestazione paragonabile alle comuni cere paraffiniche, un’epilazione impeccabile e di facilissimo utilizzo! Pelle morbidissima senza rossori o i classici pois che ti impediscono di scoprire le gambe da subito! E poi contiene olio di cartamo, per il quale ho una particolare predilezione!!
Provato il prodotto e constatata la sua efficacia, ho investito nella full-size….
 
160120151811

cera di resina al limone, Allò Nature

CERA DI RESINA AL LIMONE 800 ml €20,00

INCI:Glyceryl Rosinate, Carthamus Tinctorius Oil*, Cera alba, Citrus Medica Limonum Juice** Proveniente da agricoltura biologica

Parlare di investimento è calzante, in quanto €20,00 per una cera (sebbene in confezione da 800 gr) è una certa spesa!! Tuttavia non ci rinuncio, specie perché ho ritrovato la comodità di una sacrosanta ceretta fatta dall’estetista (la mia, per fortuna, è una ragazza estremamente intelligente che crede nelle sue capacità e non teme di sperimentare qualcosa di nuovo…): la compro e gliela lascio, fantastico!! Per me trattengo una piccola parte per ritocchi d’emergenza (in questo le confezioni in latta de La Saponaria ritornano molto utili)! Essendo una piccola quantità (circa 60 ml), il prodotto si scioglie molto facilmente in pochi minuti…evitando così di far scaldare un’intera confezione da 800 gr giusto per un “baffetto”!! 
Purtroppo la penultima acquistata mi ha dato un po’ di noie: sebbene l’inci non fosse variato, c’era qualcosa che non andava, decisamente! Strappava poco e male, ma la casa produttrice ha affermato che il lotto in questione non aveva avuto il minimo problema (ma va…). In questo fortunatamente mi sono venuti incontro i gentilissimi gestori di BIOVEGANSHOP inviandomi una nuova confezione, questa volta perfetta come sempre (francamente la cosa mi stava bruciando non poco)!
231020141262

le scatoline in latta de “La Saponaria”..per una perfetta ceretta à porter!

250220152020

la versione roll-on (€3,50 cad.) non mi deve mai mancare!!

Ad ogni modo la consiglio sempre caldamente perché è un prodotto funzionale e di qualità e, soprattutto, non ritengo abbia pari attualmente in commercio!

Se, poi, non avessi peli, sarebbe ancor meglio……
L.