aiutano ad aiutarsi

Capita a volte di passare dei periodi negativi. Perché nell’amore, nel lavoro, nei rapporti con gli altri e, più in generale, nella vita ci vuole fortuna sopra ad ogni altra cosa.
Poi all’improvviso tutto cambia e l’amore svanisce, il lavoro ti mette alla prova, le finanze fanno acqua da tutte le parti e non importa quanto brava e buona e diligente tu sia stata in passato; e non importa se hai 15 o 36 o 44 anni: devi ricominciare tutto daccapo. Ti siedi alla tua scrivania improvvisata (che in realtà è un tavolo da giardino)e fai un piccolo inventario di ciò che ti rimane, compri un’agenda (o te la regala papà) e riordini la tua casa: da qualcosa bisognerà pur cominciare.
Ed il punto di partenza sei tu, perché se gli altri ti abbandonano tu sei sempre rimasta fedele a te stessa, ti sei amata ed hai creduto in te ed in fondo sei la migliore amica che potessi desiderare.
Se ti vuoi bene allora hai fatto già il 50% del lavoro ed hai capito che bisogna provare a star meglio.
Del resto che altro fare? Se ce l’hai fatta una volta perché non questa?
Quindi…si ricomincia! Ma non da soli: la famiglia, quella vera, ti sostiene.
 
E poi anche alcuni preparati naturali possono dare una mano…
wp_20160830_12_21_36_pro
 
REMEDIA HONEYSUCKLE dose 10 ml  €10,00
 
I Fiori di Bach si possono rivelare preziosi alleati nei momenti di difficoltà.
Quando per la prima volta qualche mese fa mi sono approcciata ad essi, ho potuto constatare che si tratta di un universo piuttosto complesso ed affascinante.
C’è eventualmente una tipologia di scelta “istintiva”, ossia scegliere guardando le immagini dei fiori senza sapere niente al riguardo se non il loro aspetto. Io invece ho semplicemente letto le caratteristiche di ciascun fiore per valutare se ci fosse qualcosa che potesse fare al caso mio. Ed Honeysuckle mi è sembrato calzasse a pennello…
 
<< La persona Honeysuckle è troppo attaccata al passato, nostalgica e convinta di non trovare più la felicità simile a quella che ha conosciuta o vissuta. Il fiore stimola la capacità di vivere il presente, di evolvere e crescere >>
 
wp_20160830_12_21_52_pro
OLFATTIVA ABETE BIANCO 120 ml  €15,90
 
Ma anche l’aromaterapia può venirci incontro! Mi piace vaporizzare Abete Bianco in particolar modo sul cuscino, le lenzuola…. ma anche addosso. 
 
<<Considerato l’albero della luce nelle più antiche tradizioni. L’olio essenziale è estratto da foglie e rametti di questa maestosa conifera e ci restituisce la forza di un albero cresciuto sulla roccia, sferzato dal vento. Il suo profumo fresco e balsamico ci rende solidi e resistenti quando il percorso sembra impervio, ci protegge come le lunghe fronde della pianta fanno con i piccoli animali che vivono nei climi ostili in cui cresce.
L’abete è, nelle antiche tradizioni pagane, l’albero che simboleggia il solstizio d’inverno: si fa custode della luce e di una promessa di cambiamento. Quando si teme per il proprio futuro e ci si sente incerti, l’olio essenziale di Abete Bianco dissipa i dubbi e dona fiducia nel proprio cammino, conferisce forza interiore nelle difficoltà >>
 
A questo punto probabilmente dovrei dire se ho riscontrato qualche giovamento dall’utilizzo di questi prodotti e se ritengo siano essi indispensabili in un cammino di guarigione ma la verità è che non lo so. Di certo nei momenti NO non saranno 4 goccine sotto la lingua a farvi stare meglio o una nuvola di profumo. Ma possono aiutare… insieme al tempo, alla capacità di adattamento e all’amor proprio. Effetto placebo? Chissà… ma se può servire perché no? Il solo gesto è un piccolo atto d’amore verso noi stessi, come a dire: voglio stare bene, di nuovo e meglio di prima. E mi aiuto come posso. Mi aiuto ad aiutarmi.
 
L.  
 
Annunci

3 commenti su “aiutano ad aiutarsi

  1. Buongiorno mia cara Mirta, sono in albergo a fare colazione, di quelle per intenderci contrarie ad ogni dieta, ma tanto ieri ho camminato 😀 io vado avanti così e infatti ingrasso, a volte mi rendo conto che cerco di risolvere i problemi eludendoli, niente di più sbagliato, ma tant’è 🙂
    La fortuna incide molto, è vero, ma SE questa fosse solo un’interpretazione? Ci hai mai pensato? Ovvio difficile sentirsi fortunate di fronte ad una grave malattia, ma per tutto il resto? SE questa volta eludere il “problema” servisse? A parte la teoria nella pratica ti comprendo bene, l’orgoglio mi permette di guardare al passato con moderazione, come se non volessi darla vinta ai ricordi di mangiarmi il presente, ma poi so che c’è un periodo di sofferenza che va abitato, va abitato tutto per scacciarlo davvero, io lo rimando, mi illudo e ogni tanto torna fuori sotto forma di gastrite tosta … Ohhh come mi piacerebbe parlare con te a quattro occhi di queste cose

    Liked by 1 persona

    • Eccoli! Eccoli! ci sono tutti e 2!!
      Fra, credimi, non lo so. la mia soluzione part-time è stata prendere tutti i ricordi di anni e anni e metterli in una scatola mentale, con su scritto “vita_parte1”, esattamente come ho fatto con le foto sul pc. La mia vita parte da quest’anno, per cui inevitabilmente ho tenuto solo il peggio. In questo momento preferisco essere arrabbiata che triste o nostalgica, ma tutto questo rancore è logorante. cmq ci sto lavorando, ci penso, mi arrovello…oggi sono i fiori di Bach e un viaggio, domani chissà!…
      ecco, domani potrebbe essere un week-end con la mia amica Francesca da qualche parte 😉
      cmq goditi il SANA (che pure sarebbe stata una buona idea), fate tanto shopping, spendete e spandete, perché poi voglio un rapporto completo!!
      buona domenica!! un bacione!! ❤

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...