Villa Lodola VS capelli bianchi

Antefatto: sono 6 anni buoni che i miei capelli conoscono solo hennè. Ma il tempo dell’hennè e delle lunghe pose pare essere terminato, almeno queste sono le mie intenzioni attualmente. Purtroppo il fiorire di qualche capello bianco in più e l’impossibilità di continuare con l’hennè mi hanno spinta a cercare delle alternative in fatto di tinture naturali, cosa non facile. Se si cerca una buona copertura dei bianchi in tempi di posa “normali” è inevitabile dover cedere al “compromesso”.
Dalle mie estenuanti ricerche in rete è emerso che probabilmente Villa Lodola potesse fare al caso mio e alcune colleghe blogger me l’hanno confermato. Non ho grossi problemi con i miei capelli bianchi, che non sono molti e anche se sbucato non me ne faccio un cruccio…ma se non ci fossero sarebbe meglio, non lo nego! Il fatto è che, sebbene non siano molti, sbucano in coppia, un po’ come le ragazze quando vanno in bagno a scuola, per cui si rendono un po’ più evidenti di quanto non farebbero se la medesima quantità fosse più equamente distribuita, ma tant’è.
 
Le tinture naturali  Color Lucens Villa Lodola possono essere reperite anche in negozi fisici (al NaturaSì, per esempio), ma io ovviamente ho acquistato on-line (QUI, per l’esattezza) per il prezzo di €10,90 la confezione, che contiene:
1 tubo da 50 ml di crema colorante
1 flacone applicatore da 75 ml di Rivelatore in Crema
1 bustina da 10 ml di Sericum Cond balsamo ecobio
1 paio di guanti
1 foglietto illustrativo.
 
La formulazione vanta alcuni ingredienti provenienti da agricoltura biologica certificata, quali:
estratto oleoso di elicriso (Helichrysum Italicum Extract) con azione lenitiva ed addolcente; 
estratto di calendula (Calendula Officinalis Extract) emolliente ed idratante;
estratto oleoso di semi di lino (Linum Usitatissimum Extract) emolliente e lucidante; 
estratto di olio di girasole (Helianthus Annus Seed Oil) protettivo ed antiossidante.
 
Inoltre sono tinture testate dermatologicamente, Nickel tested (Ni<0,0001%), con circa il 90% di componenti di origine vegetale/naturale e soprattutto prive di ammoniaca, parafenilendiammina, resorcinolo, siliconi, alcool, glicole propilenico, sodium lauryl sulfate (SLS), sodium laureth sulfate (SLES), oli minerali, parabeni e profumo.
 
Detto questo, non resta che provare! Del resto cosa c’è di meglio da fare il giorno di San Valentino? E’ pur sempre un gesto d’amore verso i nostri capelli, giusto?
Anzitutto non necessita di preparazioni extra (con l’hennè bisognava considerare i tempi di ossidazione, preparare il gel di semi di lino, ecc., spesso s’incominciava addirittura la sera prima! Invece questo genere di tinture si possono fare anche fuori programma, “quando me ne salta il ticchio” cit. da “Il cowboy con il velo da sposa” la cui videocassetta ho letteralmente consumato!). Inoltre non bisogna armeggiare con ciotole, ciotoline, bilance, mestoli: nella confezione c’è già tutto ciò che serve, senza aver niente da lavare e riporre dopo.
La nuance scelta è la 3.0 Castano Scuro (dopo 6 applicazioni consecutive di “Nero” Khadì parto da un colore di base decisamente intenso)!
La preparazione richiede pochi minuti: occorrerà semplicemente spremere l’intero tubo di crema colorante all’interno del flacone contenente il Rivelatore in crema, shakerare fino a quando non si sarà ottenuto un composto omogeneo, dunque tagliare l’estremità del beccuccio e procedere all’applicazione.
Per praticità avevo già suddiviso la chioma in alcune “maxi-sezioni” che non si sono rivelate ottimali: naturalmente devo ancora sviluppare una mia tecnica ideale! Il preparato è denso, non cola (fantastico!!) ma al tempo stesso esce un po’ a fatica e alla fine un bel po’ di prodotto è rimasto sul fondo del dosatore! La prossima volta sarò preparata a questo inconveniente! Inoltre non fate affidamento sul beccuccio per dividere le ciocche: se vantate una certa chioma avrete senz’altro bisogno di un pettine!
Per il resto è facile da applicare (nonostante questi inconvenienti ci ho messo meno di mezzora!), cremosa e confortevole! I guanti in dotazione non sono affatto malaccio! Munitevi di salviettine a portata di mano per eliminare dalla pelle eventuali residui perché sembra fissarsi abbastanza in fretta!
La posa consigliata è di 30 minuti che io ho rispettato al millesimo (erano le 13,30 e alle 14,30 sarei dovuta stare già sul divano a vedere Italia-Inghilterra del 6 Nazioni, capirete bene che avevo i minuti contati!), ma la prossima volta potrei provare a sforare un po’! Si è rivelata facile da risciacquare ed i capelli al tatto erano parecchio morbidi! Poi shampoo, balsamo (la bustina in dotazione è sufficiente! Non mi è parso particolarmente districate, ma ha un buon odore molto delicato e una discreta capacità condizionante! Ah, è certificato ICEA), gel e plopping!
WP_20160214_15_53_41_Pro
Colore pieno e un bel po’ scuro, capelli morbidi e lucidi… e bianchi perfettamente coperti!! Il tutto investendo circa un’ora!! Cosa che con l’hennè è praticamente impossibile!
La qualità del risultato dipenderà molto dalla precisione nell’applicazione e da tempi di posa adeguati, ma il prodotto pare essere davvero performante! Un inizio incoraggiante, direi!
Terrò i capelli sotto stretta osservazione e ne riparleremo, penso, il mese prossimo! Ma, per il momento….
Villa Lodola 1 – Capelli bianchi 0
L.
Annunci

4 commenti su “Villa Lodola VS capelli bianchi

  1. Aahahahah ti adorooooooo !!!!!! “quando me ne salta il ticchio” = TOOOOP!!! Devo dirti la verità, anche io ho una confezione di Villa Lodola ben conservata, ma ancora non riesco ad usarla. Purtroppo la mia situation è un po’ complicata, avendo io diversi capelli bianchi! Uff… Io presi la cappuccino, avrei dovuto invece prenderne una senza riflesso. Argh!!!

    Liked by 1 persona

    • 😁😁😁 come stai facendo a resistere dal provarla?! Perché un giorno “quando ti salta il ticchio”non sperimenti!?tuttalpiù verrà fuori un cappuccino con molto latte o che so io!! ☕
      Un bacione grande Roxyna!!!

      Mi piace

  2. Credo che appena sarò costretta a tingermi opterò per queste tinte, se sarò particolarmente sfacciata 😀 chiederò al mio parrucchiere di mettermela in posa eheh nel frattempo elaborerò in testa un discorso convincente ed ammaliante per non farmi mandare a quel paese 😀 … Il casino sarà trovare il colore giusto, ho un castano medio, che in estate diventa quasi chiaro, odiato per anni adesso ci sono affezionata, quella che hai usato tu per me sarebbe penso scura è pur vero che tu partivi da un nero che sicuramente influenza! Da quello che ho capito non va tenuta in posa di più alla radice o sbaglio?

    Liked by 1 persona

    • Si,il 3.0 sarebbe davvero troppo scuro per te!lo é addirittura per me!vedremo se e quanto scaricherà nel corso del mese!!considera che hanno un sacco di toni invitanti di castano,non resta che provare! Cmq piuttosto che sorbirmi il pippone del parrucchiere,faccio da me!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...