Biobucato, lotta tra igienizzanti

Ne abbiamo già parlato tempo addietro: non faccio lavaggi ad altissime temperature (trovo che sia piuttosto obsoleto), però riconosco l’esigenza di utilizzare un igienizzante. Il Percarbonato di Sodio è un mio grande amico e alleato e non ne manca mai una buona scorta nel mio ripostiglio. Fino a poco tempo addietro, il Percarbonato più conveniente e facilmente reperibile per me era a marchio Greenatural.
In occasione del mio ultimo ordine su BIOLINDO ho voluto acquistare a titolo di confronto l’igienizzante proposto da Officina Naturae poiché come rapporto quantità/prezzo era pressoché equivalente. Ma la qualità?
WP_20151024_14_40_56_Pro

Officina Naturae Percarbonato Sbiancante Puro

OFFICINA NATURAE, PERCARBONATO SBIANCANTE PURO  1kg €7,99

Partiamo dunque con le differenze!
a) anzitutto il formato: sebbene una confezione più grande sia indubbiamente più comoda (un conto è riassortirla ogni 2 mesi, un altro è farlo ogni 4…), va considerato che è altrettanto ingombrante;
b) l’odore! mentre il Greenatural è completamente inodore, lo stesso non si può dire dell’Officina Naturae! Nel momento in cui l’ho aperto sono stata inaspettatamente investita da un gradevolissimo odore… di pulito (penso che la definizione sia calzante! Tra l’altro non saprei davvero come descriverlo diversamente…); da qui il salto al punto successivo è breve…
c) la composizione: colta di sorpresa, l’occhio è andato dritto dritta a controllare “l’inci” e questa fondamentalmente è la differenza più interessante! Mentre il Greenatural è percarbonato di sodio puro, il nuovo arrivato è un igienizzante principalmente a base di percarbonato, ma non solo:
inci: Sodium Carbonate Peroxide, Sodium Sulfate, Disodium Disilicate, Silica, Tetrasodium Etidronate
(tra l’altro il profumo neanche c’è…. mah! mistero…)
Lo sto sperimentando da un po’, nella stessa identica maniera: ne aggiungo l’equivalente di un cucchiaio da minestra nella vaschetta del detersivo, prima di versarci lo stesso. Lo uso per cicli di lavaggio a 60°, ma è efficace già a temperature inferiori (40°).
Differenze? Nessuna! Il bucato è ugualmente pulito, igienizzato (spero), morbido e profumato. Il profumo a cui mi riferisco è quello del detersivo però, perché quella bella freschezza che si percepisce dalla polvere (e che mi faceva fantasticare in una scena da spot pubblicitario, con me in un campo verde a stendere il bucato inebriata dal profumo di pulito), purtroppo non resta in alcun modo sui capi: che peccato (fine dell’idillio).
Concludendo la lotta si chiude in assoluta parità, nulla di avvincente a questo giro. Comprate ciò che volete, ma fatevi amico il percarbonato di Sodio, parola di bio-bucato addicted!
130920152837
L.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...